Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Procura della Bielorussia chiede alla Lituania di estradare Tikhanovskaya

© Sputnik . Viktor Tolochko / Vai alla galleria fotograficaSvetlana Tikhanovskaya.
Svetlana Tikhanovskaya.  - Sputnik Italia, 1920, 05.03.2021
Seguici su
L'ufficio del procuratore bielorusso ha reso noto di aver chiesto alla Lituania l'estradizione dell'ex candidata alla presidenza della Bielorussia, Svetlana Tikhanovskaya, per perseguirla per crimini contro lo Stato.
"L'ufficio del procuratore generale della Bielorussia ha inviato una richiesta all'ufficio del procuratore generale lituano di estradare Svetlana Tikhanovskaya al fine di perseguirla per crimini contro il governo, la sicurezza pubblica e lo Stato", ha riferito il dipartimento su Telegram.

Il 2 marzo il comitato investigativo bielorusso ha annunciato che avrebbe avviato l'estradizione della Tikhanovskaya.

Da parte sua il Ministro degli Esteri lituano Gabrielius Landsbergis ha dichiarato che la Lituania non terrà conto della richiesta di estradizione inviata dalla Bielorussia.

"Possiamo dire al regime bielorusso che l'inferno si congelerà prima di considerare le loro richieste", ha detto Landsbergis.

Il ministro ha sottolineato che la Lituania è e rimarrà "un muro di pietra" che protegge le persone perseguitate per motivi politici.

Dopo le elezioni presidenziali del 9 agosto, che hanno dato il sesto mandato ad Alexander Lukashenko, al potere dal 1994, in Bielorussia sono scoppiate massicce proteste.

Secondo il conteggio ufficiale, Lukashenko ha ottenuto l'80,1% dei voti, seguito dall'oppositrice Svetlana Tikhanovskaya, a cui è andato il 10,12%. L'opposizione bielorussa ha denunciato numerose irregolarità elettorali e ha chiesto una rielezione, opzione che Lukashenko ha escluso.

Per reprimere le proteste, gli agenti di sicurezza hanno usato gas lacrimogeni, proiettili di gomma, idranti e granate assordanti.

Su iniziativa della Tikhanovskaya, partita per la Lituania dopo le elezioni presidenziali, è stato istituito in Bielorussia il Consiglio di coordinamento per la transizione del potere. Contro di lei e contro i membri della presidenza del comitato, accusati della creazione di un gruppo estremista per prendere il potere con mezzi incostituzionali, sono stati avviati procedimenti penali.

La Tikhanovskaya è stata dichiarata ricercata in Bielorussia e Russia.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала