Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Esclusiva, D’Anelli (sindaco Rodi Garganico): Compro 3mila dosi dello Sputnik V con il mio stipendio

Carmine D’Anelli - Sputnik Italia, 1920, 05.03.2021
Seguici su
Carmine D'Anelli, sindaco di Rodi Garganico (provincia di Foggia) annuncia sulla sua pagina Facebook l'acquisto di tremila dosi del vaccino Sputnik russo con l'indennità da sindaco mai percepita.

"Sto perdendo la pazienza. O chi di dovere si decide ad intervenire tempestivamente o agirò in autarchia", ha scritto.

Il primo cittadino sottolinea che lo Sputnik V è un farmaco efficace e disponibile sul mercato - non è sottoposto a normativa europea e quindi acquistabile.

"Tremila dosi le potrei comprare a 'gratis' utilizzando le indennità di sindaco che non ho mai percepito! Ancora qualche giorno e poi deciderò. Ora basta!”, conclude D’Anelli.

Per maggiori informazioni Sputnik Italia si è rivolto a Carmine D’Anelli, Sindaco di Rodi Garganico.

— Sindaco, cosa Le ha spinto ad esprimersi in questa maniera?

— In realtà è stata una provocazione. Volevo motivare il nostro governo.

È evidente che noi in Italia siamo sottoposti al regime europeo. Abbiamo firmato un accordo che prevede le forniture che provengono dalle determinate case farmaceutiche e gli altri farmaci richiedono l’autorizzazione dell’Ema e dell’Aifa. Ma nel momento in cui i fornitori hanno iniziato a dimezzare le dosi e ci hanno messo in grande difficoltà, mi è venuto spontaneo dire: “se c'è possibilità di acquistare il vaccino russo, lo farò!”. Potrei acquistarlo con indennità di sindaco che non ho mai percepito perché non ho mai preso lo stipendio dal Comune.

— Come sta andando la campagna di vaccinazione a Rodi Garganico? È lenta come in altri regioni italiane?

— Solo la domenica 7 marzo inizieremo a vaccinare gli ultraottantenni. E poi passeremo al personale scolastico. Però abbiamo bisogno di vaccinare anche tutti i dipendenti comunali che sono a rischio.

Se io avessi possibilità di comprare il vaccino russo, mi sottoporrei volentieri e sottoporrei a Sputnik V tutti gli abitanti di Rodi Garganico (3600 persone).

Naturalmente quelli che saranno pronti a vaccinarsi. È chiaro che diventerò poi oggetto degli attacchi, potrei essere anche soggetto delle denunce ma sono pronto a prendermi anche questa responsabilità. Perché davanti alla salute, davanti alla vita delle persone io non esiterei.

— Perché punta proprio sul vaccino russo Sputnik? Vuole seguire l'esempio di San Marino?

— Il vaccino russo è stato promosso dalla Spallanzani – il nostro Istituto di eccellenza nel campo delle malattie infettive. La ricerca realizzata dalla Spallanzani dice che Sputnik è efficace al 90%. Non vedo il motivo di fare altri percorsi.

Il V-Day, San Marino - Sputnik Italia, 1920, 25.02.2021
San Marino, al via le vaccinazioni con lo Sputnik V - Video, Foto

Il Titano ha avuto la stessa reazione che ho adesso io. Solo che San Marino è uno stato a sé che è riuscito a stabilire un contatto con i riferimenti russi, portare avanti e concludere con successo questa missione.

Io non sono un premier di uno stato, sono il sindaco di un paese in uno stato. E quindi devo rispettare le leggi e la Costituzione italiana. Se avessi possibilità di poter camminare da solo, senza obblighi, lo acquisterei già domani mattina.

— Il vaccino Sputnik V è stato approvato oramai da 40 Paesi del mondo ma non dall’Italia, nonostante la valutazione della Spallanzani che Lei sta citando. Come potrebbe spiegare questo paradosso? Perché l’Italia che rischia un nuovo lockdown totale, non fa le mosse concrete verso l'acquisto del vaccino russo?

— Il problema è che l’Europa ha ritenuto di realizzare una sua strategia che adesso rischia di rallentare i ritmi delle campagne vaccinali.

Non solo l’Italia ma anche la Germania e quasi tutti i Paesi dell’Ue non si sono ancora rivolti alla Russia. Non conosco le ragioni ma siamo nel terzo millennio e senz’altro dobbiamo lasciare dietro le spalle questo clima da guerra fredda. A mio avviso, giocare sulla vita delle persone è immorale. Spero soltanto che in un momento così difficile prevalga il buonsenso. Solo così possiamo risolvere tutti i nostri problemi.  

Vaccino russo Sputnik V - Sputnik Italia, 1920, 22.02.2021
Esclusiva, Beccari (San Marino): “Battaglia contro la pandemia fuori dalla geopolitica”

— Però, è anche vero che l’Ungheria, essendo il Paese dell’Ue, ha comunque acquistato il vaccino russo. Probabilmente quello che davvero manca è la volontà politica?

— Purtroppo io non sono né Conte, né Draghi. Se fossi stato il premier di un Paese dove la situazione peggiora di giorno in giorno, mi sarei guardato intorno per trovare una strada alternativa. Ma io purtroppo sono una goccia nel deserto.

In questo momento il nostro primo ministro è Mario Draghi che è stato incaricato per risolvere i problemi collegati innanzitutto all'emergenza sanitaria. Chi meglio di lui dovrebbe parlare con la presidente von der Leyen e dare i classici 15 giorni per sbloccare la situazione e per autorizzare il vaccino russo!

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала