Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Tutta la Lombardia in arancione rafforzato per evitare la zona rossa: situazione grave

© Sputnik . Evgeny UtkinUna donna sta fotografando la piazza del Duomo a Milano
Una donna sta fotografando la piazza del Duomo a Milano - Sputnik Italia, 1920, 04.03.2021
Seguici su
Lombardia tutta in arancione rafforzato per scongiurare la diffusione delle varianti ed evitare di finire nella più pesante zona rossa. L'ordinanza è stata firmata dal presidente Attilio Fontana.

L’intera Regione Lombardia passerà in “arancione rafforzato” a partire dalle ore 00 di venerdì 5 marzo e fino a domenica 14 marzo.

Lo rende noto con un comunicato stampa la Regione Lombardia attraverso il suo canale di informazione Lombardia Notizie online. Decadono quindi le precedenti zone arancione rafforzato poiché l'intero territorio regionale ricadrà sotto questa nuova classificazione.

In questa condizione chiudono tutte le scuole, fanno eccezione i servizi per la prima infanzia, ovvero, nidi e micro nidi, prevede l’ordinanza appena firmata da Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia.

“La Commissione indicatori Covid-19 Regione Lombardia – ha spiegato il presidente Fontana – a seguito dell’analisi dei dati effettuata, ha condiviso la necessità di superare la differenziazione tra aree assumendo interventi di mitigazione rinforzati per tutto il territorio regionale con l’obiettivo, oltre che di contenere l’incremento di contagi, di preservare le aree non ancora interessate da una elevata incidenza”.

Ordinanza Fontana dal 5 marzo cosa prevede

Le scuole di ogni ordine e grado chiudono, fatta eccezione i nidi e i micro nidi. Viene garantita l’attività in presenza per gli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali.

Un operatore sanitario tiene una siringa con il Vaccino Pfizer  - Sputnik Italia, 1920, 16.02.2021
Vaccino, in Lombardia è boom di richieste dagli over 80: "100mila registrazioni in 5 ore"

I cittadini non potranno recarsi in altre abitazioni diverse da quella principale, quindi vietato lo spostamento verso le seconde case della Regione.

Non si potrà fare visita ad amici e parenti salvo se per casi urgenti e comprovate motivazioni di necessità. Agli esercizi commerciali potranno recarvisi solo un componente per nucleo familiare, portando con se minori, disabili e anziani.

Le aree attrezzate per gioco e sport sono vietate, quindi interdetti parchi, ville e giardini pubblici, fatta eccezione per soggetti con disabilità.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала