Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Space X, Starship improvvisamente esplode dopo il primo atterraggio corretto - Video

© AFP 2021 / AFP PHOTO /SPACEXSpace X, Starship improvvisamente esplode dopo il primo atterraggio corretto - Video
Space X, Starship improvvisamente esplode dopo il primo atterraggio corretto - Video - Sputnik Italia, 1920, 04.03.2021
Seguici su
Mercoledì, per un breve momento, la società aerospaziale SpaceX è riuscita a registrare ufficialmente il suo primo atterraggio di successo di una nave stellare Starship, la SN10. Perfetto il lancio, il rientro in caduta libera, la decelerazione controllata verticale, perfetto l’atterraggio. Peccato che poi sia esploso tutto.

Dopo un rinvio dovuto ad un problema con uno dei motori Raptor, poco dopo la mezzanotte italiana di oggi 4 marzo, è partito il decimo test di lancio di un prototipo Starship dal Launch Pad A del centro sperimentale di Boca Chica, in Texas.

Diversi obiettivi essenziali sono stati centrati dopo i falliti rientri precedenti. Decollo, ascensione e transizione in posizione orizzontali, sono stati corretti come già avvenuto con alcuni dei prototipi precedenti, ma solo la SN10 è riuscita anche a completare la manovra di raddrizzamento e di atterraggio in maniera corretta.

​A telecronaca conclusa, dopo che il commentatore del video ufficiale chiudeva dichiarando il successo totale del test, e quando solo alcuni irriducibili blogger continuavano a seguire la diretta live, è successo quello che i più attenti avevano temuto.

Il contatto con il suolo era avvenuto in modo controllato ma ancora a velocità troppo alta, tanto che l’SN10 sembrava leggermente inclinato, poggiato sul cemento direttamente sui motori, e con sospette emissioni di fumo. Circa dieci minuti dopo esplodeva completamente.

​Test fallito o riuscito?

Secondo gli esperti questo test di fatto rappresenta un notevole progresso. Rispetto ai test precedenti infatti i miglioramenti sono evidenti.

Per la prima volta è stata padroneggiata la verticalizzazione con i motori guidati dal computer e l’atterraggio tecnicamente c’è stato. Inoltre va considerata l’enorme mole di dati che si è potuta raccogliere e sarà utile a migliorare ulteriormente la parte finale del volo, la più delicata.

Di fatto questo test dimostra definitivamente che il riutilizzo dei vettori e l’atterraggio verticale è possibile. E se è possibile, allora è solo questione di tempo affinarlo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала