Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Incubo varianti, ora quattro regioni rischiano di finire in zona rossa

© Foto : Evgeny UtkinLe persone a Milano durante la pandemia del coronavirus, Italia
Le persone a Milano durante la pandemia del coronavirus, Italia - Sputnik Italia, 1920, 03.03.2021
Seguici su
Lombardia, Emilia Romagna, Toscana e Campania rischiano di entrare in zona rossa dal prossimo lunedì. Preoccupa la diffusione delle varianti: dall'inglese alla nigeriana. Si valuta l'idea di uno scudo per Milano.

In attesa del prossimo monitoraggio dell’Iss e del ministero della Salute, previsto per il prossimo venerdì 5 marzo, sono quattro le regioni italiane che si candidano a colorarsi di rosso. Già dalla prossima settimana, infatti, Lombardia, Emilia Romagna, Campania e Toscana, potrebbero cambiare colore virando verso tonalità più scure.

Emilia-Romagna

Da domani in Emilia Romagna ci saranno, come riporta Il Messaggero, due province rosse, Bologna e Modena, quattro arancione scuro, Reggio Emilia, Ravenna, Rimini e Cesena e quattro arancioni, Forlì, Parma, Piacenza e Ferrara. Anche Bologna resterà zona rossa fino al 21 marzo.

Toscana

Situazione simile in Toscana, che la prossima settimana potrebbe passare dall’arancione al rosso. Per ora è ancora un’ipotesi, ma preoccupa la curva dei contagi nella provincia di Arezzo e nella zona di Empoli Valdelsa. Oggi sono già rosse Siena e Pistoia, ma il lockdown, dalla prossima settimana, potrebbe estendersi anche ad altre province.

© Sputnik . Sergey MamontovToscana
Incubo varianti, ora quattro regioni rischiano di finire in zona rossa - Sputnik Italia, 1920, 03.03.2021
Toscana

Campania

Contagi in crescita anche in Campania, con il rapporto tra tamponi effettuati e nuovi positivi che sale al 13,40 per cento: il doppio della media nazionale, che in questo momento si attesta attorno al 7 per cento.

Un dato in salita vertiginosa anche rispetto ai dati registrati nei giorni scorsi nella regione. Un’evoluzione che potrebbe portare la regione in zona rossa da lunedì prossimo.

Lombardia

In bilico anche la Lombardia. Domani diventeranno arancione scuro diversi comuni in provincia di Como, Mantova, Cremona, Pavia e della Città Metropolitana di Milano. A preoccupare è la diffusione delle varianti. Quella inglese, ha spiegato ieri l’assessore al Welfare Letizia Moratti, citata dal Giornale, ”è presente nel 64% dei tamponi testati a campione”. Una diffusione rapidissima, se si calcola che solo un paio di settimane fa si aggirava attorno al 35 per cento.

Le persone in Piazza del Duomo a Milano, Italia - Sputnik Italia, 1920, 02.03.2021
A Brescia trovata la variante nigeriana del coronavirus: prima volta in Italia

La percentuale della diffusione della variante inglese in Lombardia è superiore di 10 punti percentuali al dato nazionale. Ma ad impensierire gli esperti c’è anche l’arrivo di un’altra variante, quella “nigeriana”, scoperta a Brescia. Va isolata il più possibile, visto che non si sa ancora se il ceppo africano del virus resista o meno agli anticorpi prodotti dal vaccino.

L'ipotesi del cordone per proteggere Milano

Milano è ancora sotto la soglia dei 250 contagi a settimana ogni 100mila abitanti. L’obiettivo è intervenire chirurgicamente per “micro aree”, nelle zone più colpite, per evitare di bloccare la città. L'idea della Regione, come si legge sul Corriere, è quella di creare un vero e proprio scudo attorno al capoluogo.

Ad esempio, nelle prime tre zone rosse di Bollate, Mede e Viggiù, il lockdown e la priorità per le vaccinazioni stanno facendo rientrare i numeri. Secondo Alessia Melegaro, docente della Bocconi, citata dallo stesso quotidiano, la chiusura per "micro aree", come ad esempio i comuni dell'hinterland, è "l’unica strategia possibile". 

Se l’Rt regionale dovesse salire sopra quota 1,25, però, ad entrare in zona rossa potrebbe essere l’intera regione.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала