Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Nuova variante di coronavirus trovata in un neonato svedese

CC0 / Pixabay / Neonato
Neonato - Sputnik Italia, 1920, 02.03.2021
Seguici su
Ricercatori svedesi hanno scoperto per la prima volta una mutazione del coronavirus SARS-CoV-2 in un neonato la cui madre aveva contratto il Covid-19, scrive The Conversation.

La donna incinta è stata portata all'ospedale di Malmö con forti dolori addominali. Il bambino aveva una frequenza cardiaca anormalmente bassa, che indicava una carenza di ossigeno. La donna ha subito un taglio cesareo e le hanno fatto il test per il coronavirus. La donna è risultata positiva, così come il suo bambino appena nato. I genomi del virus sono stati sequenziati e si è scoperto che il bambino era stato infettato prima della nascita.

I primi test hanno mostrato che i virus nella madre e nel bambino erano identici, ma dopo pochi giorni i medici hanno rilevato cambiamenti nel virus del neonato. Era di una nuova varietà, diversa dall'originale.

"Questo è il primo caso di alterazione genetica del coronavirus nelle condizioni uniche di trasmissione dalla madre al feto prima della nascita", ha detto Mehreen Zaigham, ostetrico-ginecologa dell'ospedale dell'università di Lund.

Ha notato che le mutazioni del virus sono abbastanza comuni, ma ha sottolineato che il nuovo ceppo, chiamato A107G, si è formato appena cinque giorni dopo la nascita del bambino. La Zaigham suggerisce che la mutazione nel virus potrebbe essere stata causata dal contatto del neonato con l'ambiente esterno dopo essere stato rimosso dall'utero. 

Le persone in Piazza del Duomo a Milano, Italia - Sputnik Italia, 1920, 02.03.2021
A Brescia trovata la variante nigeriana del coronavirus: prima volta in Italia

Il medico ha notato che il virus ha danneggiato la placenta della madre: si è infiammata e la proteina del coronavirus è stata trovata su entrambi i lati.

La madre ha avuto il Covid in forma leggera ed è stata dimessa quattro giorni dopo il parto, ma il bambino aveva bisogno di assistenza medica in quanto nato prematuramente. Ma ha sviluppato anticorpi e la malattia è passata in forma lieve. Inoltre, si è scoperto che la protezione era fornita dal sistema immunitario del bambino, dal momento che non sono stati trovati anticorpi nel latte materno della donna.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала