Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Marta Grande (M5S): “Con Conte colmiamo le lacune ataviche che ci portiamo dietro da anni”

© Foto : Nicola Virzi, ufficio stampaMarta Grande
Marta Grande - Sputnik Italia, 1920, 02.03.2021
Seguici su
Un mese dopo le dimissioni da presidente del Consiglio Giuseppe Conte di nuovo scende in campo. I Cinque Stelle si affidano al Professore per il rilancio dopo la spaccatura a seguito dell'appoggio al governo Draghi e le contestazioni al sì emerso su Rousseau.

"Sono anni che ci danno per morti, sbagliando. Il MoVimento 5 Stelle non solo è vivo, il MoVimento è il presente e scriverà il futuro di questo Paese. Oggi è una giornata molto importante, Giuseppe Conte ha raccolto il nostro invito a elaborare nei prossimi giorni un progetto rifondativo e di rilancio dell'azione del M5S. Iniziamo a costruire le basi per guardare avanti con una nuova visione, sempre più a contatto con la realtà e vicina alle esigenze degli italiani… È morto il Movimento, evviva il Movimento", scrive su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

L'ipotesi di un M5S guidato da Giuseppe Conte sembra piacere agli italiani: il Movimento infatti, secondo un sondaggio Swg, tornerebbe al 22,3 per cento salendo di 6,2 punti in una settimana.

Come sarà il M5S dell’Avvocato del Popolo? Per parlarne Sputnik Italia ha raggiunto in esclusiva l’On. Marta Grande, deputata del M5S, membro della Commissione Esteri che ha presieduto dal giugno 2018 al luglio 2020.

— On. Grande, come ha accolto la decisione dell’ex premier Giuseppe Conte di accettare il vostro invito?

— Bene. Giuseppe Conte è stato un Presidente del Consiglio stimato e amato dagli italiani, il primo politico in Europa che ha dovuto affrontare il dramma del Covid e prendere decisioni radicali per il bene del Paese. 

— È vero che Conte ha risposto con un sì con riserva? Cosa significa?

— Conte approda nel M5s in un momento complesso per il nostro partito. Usciamo da un anno di reggenza, con un percorso di ristrutturazione non completato (gli Stati Generali) e dopo aver aderito al terzo governo in meno di quattro anni. Immagino che Conte voglia assicurarsi che il Movimento sia un partito strutturalmente solido prima di aderire.

© Foto : CC-BY-NC-SA 3.0 IT / Filippo AttiliIl Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, durante la conferenza stampa conclusiva di "Progettiamo il Rilancio"
Marta Grande (M5S): “Con Conte colmiamo le lacune ataviche che ci portiamo dietro da anni” - Sputnik Italia, 1920, 02.03.2021
Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, durante la conferenza stampa conclusiva di "Progettiamo il Rilancio"

— Potrebbe spiegare perché il M5S si affida a Conte capo politico? Vi serviva una leadership forte o semplicemente non c’erano alternative, come sostengono alcuni analisti?  

— Credo che all’interno del Movimento ci sia una pressoché unanime stima e fiducia in Conte. I nostri problemi permangono e andranno affrontati ma la presenza di Conte potrà dare un nuovo impulso per colmare quelle lacune ataviche che ci portiamo dietro da anni.

— I giornali parlano del cosiddetto “progetto di rifondazione” del Movimento. Di che cosa esattamente si tratta? Su quali pilastri principali si baserà la vostra nuova strategia? 

Conte a Genova alla cerimonia del varo dell'ultima campata del Ponte sul Polcevera - Sputnik Italia, 1920, 01.03.2021
Conte accetta il ruolo di leadership del M5S per la "rifondazione" del Movimento
— Il movimento sta mutando ma non cambiano i nostri valori: rimane la nostra attenzione all’ambiente, l’etica pubblica, la lotta alla corruzione, il contrasto delle diseguaglianze di genere, intergenerazionali, territoriali, la lotta contro i privilegi e la partecipazione dei cittadini alla vita democratica.

Governando abbiamo moderato i nostri modi e toni ma i principi e le battaglie non vengono meno.

— State valutando anche un cambio del nome e dello statuto? Cioè, avete intenzione di fare un rebranding a 360 gradi?

— Credo che lo statuto verrà inevitabilmente cambiato, così come la governance, in fondo anche gli Stati Generali andavano in questa direzione. Non saprei dire se cambieremo altro.

Manifestazione del centro destra con i leader Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Antonio Tajani - Sputnik Italia, 1920, 19.02.2021
Sondaggi politici, boom di Fratelli d'Italia: Giorgia Meloni si prepara al sorpasso del PD

Secondo i sondaggi politici, oggi siete il quarto partito che deve confrontarsi con i Fratelli d’Italia che continua a crescere. Uno degli obiettivi principali da voi dichiarati è di diventare punto centrale di riferimento nell'attuale quadro politico e di avere un ruolo determinante da qui al 2050. In questo contesto talmente complicato non solo dal punto di visto politico ma anche da quello economico, è davvero possibile guardare così lontano? Quali strumenti avete a disposizione per raggiungere questo ambizioso obiettivo?

— L’obiettivo è a lungo termine ma la strada si costruisce passo dopo passo. Negli ultimi tre anni tanto è cambiato, anche in modi inimmaginabili, oggi dobbiamo ricostruire un consenso eroso da scelte difficili. C’è bisogno di ambizione, di inclusione e di coraggio.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала