Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Putin: vaccini russi efficaci contro le varianti Covid che "spaventano tutti in Europa"

© Foto : RDIFProduzione del vaccino russo contro il coronavirus
Produzione del vaccino russo contro il coronavirus - Sputnik Italia, 1920, 01.03.2021
Seguici su
Preoccupa in Europa la crescente diffusione delle varianti del virus Sars-Cov-2, ritenute più virulente e resistenti ai vaccini. Molti Paesi hanno introdotto lockdown e restrizioni per contenere i contagi.

I vaccini russi hanno mostrato di essere efficaci con le varianti del virus. Lo ha sottolineato il presidente della Russia, Vladimir Putin, durante un incontro con il capo dell'Agenzia federale medico-biologica, Veronika Skvortsova.

"Come mi è stato riferito, i nostri vaccini sono efficaci contro questi ceppi che oggi spaventano tutti in Europa e in molti altri posti. Gli studi clinici di questi vaccini contro il coronavirus dimostrano che i nostri farmaci sono efficaci contro questi ceppi", ha affermato Putin.

La Skvortsova ha confermato la presenza di alcuni casi di varianti in Russia, osservando che sono state identificate almeno 3.500 mutazioni, ma solo 7 sono state rinvenute in persone diverse, pari a oltre il 5% della popolazione russa.

"E a questo proposito, nella nostra popolazione il dominio del recettore  è invariato e tutti i nostri vaccini, 'Sputnik' e il vaccino prodotto da 'Vector', funzionano bene", ha detto.

In precedenza le autorità russe hanno dichiarato che il paese ha già aperto 4.000 punti di vaccinazione e prodotto almeno 10 milioni di dosi del vaccino Sputnik V e 80.000 dosi di EpiVacCorona.

Risultati degli studi clinici di fase III del vaccino Sputnik V - Sputnik Italia, 1920, 16.02.2021
Risultati degli studi clinici di fase III del vaccino Sputnik V

In totale, la Russia prevede di produrre oltre 88 milioni di dosi di farmaci anti-coronavirus nei primi sei mesi del 2021, comprese 83 milioni di dosi di Sputnik V e 5,4 milioni di dosi di EpiVac Corona, oltre al terzo vaccino, il CoviVac di recente registrazione, sviluppato dal Centro scientifico federale Chumakov dell'Accademia delle scienze russa.

Il vaccino russo anti-Covid Sputnik V

L'11 agosto scorso la Russia ha registrato il suo primo vaccino contro il Covid-19, chiamato Sputnik V e sviluppato dagli scienziati del Centro di Epidemiologia e Microbiologia "Gamaleya". 

Il vaccino è costituito da due componenti e il vettore utilizzato per indurre la risposta immunitaria dell'organismo si basa su un adenovirus umano.

Il vaccino viene somministrato due volte, in un intervallo di 21 giorni.

All'inizio di febbraio uno studio pubblicato dalla rivista Lancet ha confermato che l'efficacia dello Sputnik V è vicina al 92%.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала