Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Germania rafforza controlli al confine con Francia: preoccupazioni per il ceppo sudafricano

CC BY-SA 4.0 / JuJu939 / Gare de Metz - 2014Metz, capoluogo della Mosella, Francia
Metz, capoluogo della Mosella, Francia - Sputnik Italia, 1920, 28.02.2021
Seguici su
Berlino rafforzerà i controlli al confine con la Francia per via della diffusione del coronavirus, lo ha annunciato il ministero federale della Salute della Germania.

Come affermato dal dicastero, il dipartimento francese Mosella a partire dalle 0.00 del 2 marzo sarà considerato un’area a rischio contagio particolarmente elevato a causa della presenza del ceppo B.1.351, identificato per la prima volta in Sudafrica in ottobre.

Tutti coloro che entrano in Germania dovranno presentare un test per il coronavirus negativo. Come riporta il giornale Spiegel, il tampone deve essere effettuato nelle 48 ore antecedenti all'attraversamento del confine.

Inoltre, viene sospeso il traffico passeggeri aereo, ferroviario e su autobus dalla Mosella verso la Germania.

La Francia non ci sta

La Francia ha espresso rammarico per la decisione dello stato confinante. Il segretario di Stato per gli Affari Europei Clement Beaune ha dichiarato in un'intervista alla radio France Inter che Parigi si oppone alle misure estremamente rigide imposte al dipartimento Mosella al confine con la Germania.

"Al momento siamo in trattative con le autorità tedesche, che hanno appena classificato la Mosella come un'area di circolazione delle varianti. Ciò implica l'introduzione di misure estremamente rigide, quasi la chiusura dei confini. E noi vogliamo evitare questo per i 16mila lavoratori della Mosella che si spostano non per motivi turistici o secondari, ma per lavoro", ha spiegato Beaune.

Il funzionario ha osservato che la misura prevede l'obbligo di fare il test per il coronavirus quotidianamente, nonché di presentare le prove dell'urgente bisogno di attraversare il confine.

"Non le vogliamo, vogliamo alleggerirle", ha detto Beaune, parlando delle trattative sulle misure con la parte tedesca.

In precedenza il canale televisivo BFMTV, citando una dichiarazione del segretario di Stato per gli Affari Europei Clement Beaune, aveva riferito che le misure restrittive per via della difficile situazione epidemiologica verranno inasprite dal 1° marzo al confine tra Francia e Germania nel dipartimento francese della Mosella.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала