Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'Arabia Saudita 'respinge categoricamente' le valutazioni del rapporto Khashoggi degli Stati Uniti

© AP Photo / Virginia MayoJamal Khashoggi
Jamal Khashoggi - Sputnik Italia, 1920, 27.02.2021
Seguici su
Un rapporto dell'intelligence statunitense che accusa il principe ereditario dell'Arabia Saudita Mohammed bin Salman per aver ordinato l'assassinio del giornalista Jamal Khashoggi è stato rilasciato venerdì dall'ufficio del direttore dell'intelligence nazionale (ODNI).

L'Arabia Saudita "respinge categoricamente le conclusioni offensive e non corrette" contenute nel rapporto dell'intelligence statunitense sull'assassinio del giornalista Jamal Khashoggi, ha dichiarato il ministero degli Esteri del Paese, citato dall'Agenzia di stampa saudita (SPA), dopo che il rapporto è stato diffuso venerdì.

La dichiarazione si riferiva all'omicidio e allo smembramento del cadavere di Khashoggi all'interno dell'ambasciata saudita a Istanbul come a "crimine odioso", e aggiungeva che l'omicidio pianificato era stato commesso da "un gruppo che ha violato tutte le leggi e ha violato i poteri delle agenzie per cui stavano lavorando. "

Il ministero degli Esteri saudita ha sottolineato che i responsabili dell'omicidio sono stati già individuati e assicurati alla giustizia dal tribunale saudita - una sentenza che, aggiunge il comunicato, è stata "accolta con favore" dai membri della famiglia di Khashoggi.

"È davvero un peccato che questo rapporto, con le sue conclusioni ingiustificate e inesatte, venga pubblicato mentre il regno aveva chiaramente denunciato questo crimine atroce, e la leadership del regno ha preso le misure necessarie per garantire che una simile tragedia non si ripeta mai più. Il regno rifiuta qualsiasi misura che violi la sua leadership, la sovranità e l'indipendenza del suo sistema giudiziario ", ha affermato il ministero degli Esteri saudita.

La dichiarazione di Riyadh ha fatto seguito alla declassificazione del rapporto dell'intelligence sull'omicidio di Khashoggi da parte dell'ODNI, che accusava il principe ereditario saudita, Mohammed bin Salman, di aver ordinato l'assassinio.

Il principe ereditario, tuttavia, ha negato il suo coinvolgimento nell'omicidio, sottolineando però di assumersi la responsabilità dell'assassinio perché è avvenuto "sotto i suoi occhi".

Mohammed bin Salman - Sputnik Italia, 1920, 25.02.2021
Documenti “top secret” su Khashoggi: bin Salman coinvolto, su Twitter in tendenza #RenziRispondi

L'omicidio di Jamal Khashoggi

Khashoggi è stato brutalmente assassinato all'interno del consolato saudita a Istanbul nell'ottobre 2018, dopodiché il suo corpo è stato smembrato e inserito in alcune valigie per il trasporto.

Il tribunale saudita nel 2019 ha condannato otto sospetti per l'omicidio, con i familiari del giornalista, tramite un portavoce, che hanno accettato la sentenza. Nel maggio 2020, il figlio di Khashoggi, Salah, ha detto che la famiglia aveva perdonato i responsabili della morte di suo padre.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала