Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid, Fontana: "La terza ondata è arrivata spinta dalla variante inglese"

© Foto : Evgeny UtkinLa galleria Vittorio Emanuele II semi-deserta a Milano, Italia
La galleria Vittorio Emanuele II semi-deserta a Milano, Italia - Sputnik Italia, 1920, 27.02.2021
Seguici su
Per il primo cittadino il ritorno dell'emergenza sarebbe stato favorito da alcuni comportamenti poco adeguati di alcuni cittadini.

"La terza ondata pandemica è arrivata, spinta dalla variante inglese". Ne è convinto anche il sindaco di Milano, GIuseppe Sala, che si è rivolto alla cittadinanza e, più in generale, a tutti gli italiani, con un video pubblicato su Facebook.

"Questa pandemia a momenti ci sorprende, ma sappiamo anche che esiste una prevedibilità nei trend di contagio, era previsto l’arrivo di questa terza ondata ed è successo", è stato il monito di Sala.

Il primo cittadino ha quindi voluto mettere in evidenza alcune delle cause che hanno favorito il ritorno della situazione emergenziale, tra cui anche alcuni comportamenti irresponsabili delle persone.

"Diciamo la verità: alcuni nostri comportamenti l’hanno favorito. Ci sono immagini che tutti abbiamo in testa: i tifosi fuori da San Siro prima del Derby, i Navigli pieni che ormai sono diventati il set ideale per catture un’immagine di assembramento, ma la verità è che a volte il rispetto delle regole manca davvero", ha detto Sala, che ha poi fornito la sua testimonianza diretta su un episodio accaduto nella serata di ieri in cui, passeggiando per il centro, si è imbattuto in "troppi gruppetti di persone con la mascherina abbassata".

Verso una nuova stretta

Il primo cittadino ha quindi anticipato quella che con tutta probabilità sarà una nuova stretta sulle normative anti-Covid:

"Le mie parole possono piacere o meno, ma sono la verità ed è altrettanto vero che i gruppi sono talmente tanti che diventano incontrollabili dalle forze dell’ordine. Detto ciò oggi rafforzeremo i controlli, ne ho appena parlato col questore, ho chiesto un intervento più deciso per questo weekend e così sarà", ha proseguito il sindaco.

In conclusione, quindi un appello per il week end appena iniziato, che per la Lombardia sarà "giallo", e nel corso del quale Sala ha auspicato che tutti possano attenersi ad un comportamento corretto e adeguato alla situazione attuale:

"Siamo in arancione da lunedì, ma avendo davanti un weekend in giallo con il bel tempo vi chiedo di mantenere un comportamento corretto, fatelo per la nostra salute ma anche per chi negli ospedali sta tornano a lavorare a ritmi che speravamo non più necessari. Fatelo per tutti quelli che, spesso da volontari, si mettono a disposizione di chi più è in difficoltà. Fatelo anche per tutti coloro, ad esempio i ristoratori e il mondo della cultura, non possono lavorare. Vi prego: comportatevi in modo adeguato al difficile momento" ha concluso Sala.

L'allarme di Bonaccini

Nella giornata di ieri anche il presidente della Conferenza delle Regioni aveva lanciato il proprio monito al riguardo di una possibile insorgenza di una nuova ondata pandemica.

Il governatore dell'Emilia Romagna ha contestualmente annunciato una nuova ordinanza che di fatto estende a tutti i comuni della provincia di Bologna la stretta sulle misure anti-Covid-19.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала