Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Istat, crollo record sul fatturato italiano relativo ai servizi con un -12,1% nel 2020

CC0 / Unsplash / Ristorante all'aperto
Ristorante all'aperto  - Sputnik Italia, 1920, 26.02.2021
Seguici su
Gli ultimi dati presentati da Istat mostrano che nel corso del 2020 è stata registrata la maggiore flessione dell’indice di fatturato delle imprese dei servizi dall’inizio delle serie storiche (disponibili dal 2001), con un calo record del 12,1%.

In base all'ultima analisi di Istat sui dati relativi al fatturato delle imprese di servizi, il 2020 ha registrato la maggiore flessione dell'indice di fatturato con un crollo record di -12,1%. La perdita ha colpito la quasi totalità dei settori, risultando particolarmente marcata nelle attività più toccate dalle restrizioni connesse all’emergenza sanitaria, come quelle legate alla filiera del turismo.

Sono in controtendenza i settori dei servizi postali e attività di corriere e dei servizi IT e altri servizi informativi, con incrementi annui rispettivamente del 4,4% e dell’1,8%.

​Fatturato dei servizi nel IV trimestre 2020

Nel quarto trimestre 2020 si stima che l’indice destagionalizzato del fatturato dei servizi diminuisca del 2,2% rispetto al trimestre precedente e l’indice generale grezzo registra un calo del 7,6%.

"Nel quarto trimestre 2020 si rileva una flessione congiunturale particolarmente ampia nel settore delle attività dei servizi di alloggio e ristorazione (-32,8%). Diminuzioni più contenute si registrano per il commercio all’ingrosso, commercio e riparazione di autoveicoli e motocicli (-1,2%), per le attività professionali, scientifiche e tecniche (-0,6%) e per i servizi di informazione e comunicazione (-0,5%). Incrementi congiunturali si rilevano per il settore delle agenzie di viaggio e servizi di supporto alle imprese (+6,8%) e per il trasporto e magazzinaggio (+0,2%)" si legge nel comunicato Istat.

Anche per quanto riguarda le variazioni tendenziali (rispetto cioè al quarto trimestre 2019), quest'ultime risultano negative su tutti i settori

Le flessioni più marcate riguardano le attività dei servizi di alloggio e ristorazione con un -50%, le agenzie di viaggio e i servizi di supporto alle imprese con un -16,3% e il trasporto e magazzinaggio -16,1%.

Negli scorsi giorni l'analisi dei dati Istat sulla produzione di costruzioni ha registrato nel 2020 un crollo su base annua dell'8,2%.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала