Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Mosca promette risposta alle nuove sanzioni europee

© Sputnik . Vladimir Sergeev / Vai alla galleria fotograficaBandiere della Russia e della UE
Bandiere della Russia e della UE - Sputnik Italia, 1920, 24.02.2021
Seguici su
All'inizio della giornata la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, ha descritto la decisione dell'UE di espandere le sanzioni contro la Russia per il caso Navalny come uno spettacolo da "circo" e una storia già scritta in anticipo.

Mosca troverà un modo per rispondere alle nuove sanzioni europee e ci saranno conseguenze, ha affermato Vladimir Chizhov, inviato permanente della Russia presso a Bruxelles.

"In caso di ulteriori azioni distruttive dell'Unione Europea, la Russia non starà a guardare, ma troverà modi e metodi appropriati per influenzare la situazione", ha detto Chizhov.

Ha aggiunto che la risposta di Mosca alle azioni di Bruxelles potrebbe essere asimmetrica.

Allo stesso tempo l'inviato ha aggiunto che Mosca non arriverà al punto di iniziare la rottura dei legami con la Ue.

All'inizio di questa settimana l'Unione Europea ha annunciato che i suoi Paesi avevano trovato l'intesa per imporre sanzioni contro la Russia a seguito del caso dell'arresto del blogger e oppositore russo Alexey Navalny. La mossa è stata salutata con favore dal segretario di Stato americano Antony Blinken. 

Il ministero degli Affari esteri della Federazione Russa - Sputnik Italia, 1920, 22.02.2021
Mosca accusa la Ue di ingerenza in affari interni per minaccia di nuove sanzioni antirusse

All'inizio del mese il tribunale di Mosca ha revocato per molteplici violazioni della libertà vigilata la sospensione condizionale della pena di Navalny per una condanna relativa ad un caso di frode di Yves Rocher del 2014 e l'ha sostituita con 3 anni e mezzo di reclusione. Tenendo conto del tempo trascorso agli arresti domiciliari, Navalny dovrà trascorrere circa 2 anni e mezzo dietro in prigione. 

A metà gennaio Navalny è tornato in Russia dopo aver ricevuto cure in Germania a seguito di un presunto avvelenamento in Siberia. Berlino sostiene che i medici tedeschi hanno trovato tracce nell'organismo di Navalny di un agente nervino del gruppo Novichok. Allo stesso tempo l'OPCW ha affermato che il blogger d'opposizione russo è stato avvelenato con una tossina simile al Novichok, tuttavia non è nella sua lista di sostanze vietate. I medici russi hanno detto che nessuna di queste sostanze è stata trovata a Navalny mentre era ricoverato in Russia.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала