Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sondaggi politici della settimana e aspettative su governo Draghi

© REUTERS / Alberto PizzoliIl presidente del Consiglio Mario Draghi al Senato
Il presidente del Consiglio Mario Draghi al Senato - Sputnik Italia, 1920, 23.02.2021
Seguici su
Mario Draghi piace a una buona fetta di italiani che si collocano nel centrodestra in particolare, mal visto invece da gran parte dei grillini. Ma intanto Fratelli d'Italia si appresta a diventare il secondo partito d'Italia.

Un nuovo sondaggio politico settimanale elaborato da Swg per La7 presenta sia il gradimento dei partiti agli occhi degli italiani, ma anche le aspettative degli elettori nei confronti del “governo del Presidente” guidato da Mario Draghi.

Secondo il 46% degli intervistati il governo di Mario Draghi sarà molto meglio. Dato che se viene scomposto vede gli elettori della Lega esprimersi in questa direzione nel 72% dei casi, indice che davvero c’è stata una conversione europeista “sulla via per Damasco” della Lega. Ma anche gli elettori di Fratelli d’Italia che è rimasta all’opposizione vedono bene Draghi premier (65%) del totale. I grillini sono favorevoli a Draghi solo nel 16% dei casi ovviamente, mentre il 52% di questi crede che questo governo farà peggio di Conte.

Se però oltre a considerare la figura di Draghi, si guarda nel complessivo la squadra di governo dell’ex presidente della BCE allora le cose cambiano del tutto. Solo il 29% degli intervistati è contento dei ministri scelti, mentre il 56% si dice scontento.

Per gli intervistati in questo governo c’è scarsa competenza di alcuni dei ministri (35%), per un 26% ci sarebbero troppi politici, per il 19% la composizione è politicamente non equilibrata, e per il 13% le donne sono poco presenti. Ma un 9% fa anche notare che il Sud è ben poco rappresentato in questa compagine di Governo e con i ministri con portafoglio quasi esclusivamente del nord Italia.

Sondaggi elettorali: i partiti come vanno

Per quanto riguarda lo stato di salute dei partiti, la Lega per Salvini Premier è vero che resta prima ma cede decimali e scende al 23,1% dal precedente 23,5%.

Anche il Partito Democratico è sempre più in difficoltà, infatti cala al 18,3% (-0,5% rispetto alla scorsa settimana).

Fratelli d’Italia invece fa il pienone e dalla sua opposizione a draghi quasi solitaria, sale al 17,5% con un incremento di ben il +1,3%.

Il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo resta al 15,4% nonostante i venti di scissione e di rifondazione impazzino all’interno del partito.

Forza Italia è l’altro partito che esce ben messo e vincitore da questo cambio di governo, va al 7,5%.

Poi troviamo Azione di Carlo Calenda che viene dato al 3,9%. Italia Viva è al 2,6%, crolla perdendo il -0,5%. Quindi troviamo Sinistra Italiana al 2,5% e +Europa all’1,9%, poco sopra i Verdi con l’1,8% e a pari merito con MDP Articolo 1.

Sparisce Cambiamo! di Giovanni Toti.

E come sempre vince il partito di chi non si esprime con il 41% che fa il super pieno: +3%.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала