Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Insulti alla Meloni: "rana dalla bocca larga, scrofa". Bufera su professore dell'Università di Siena

© Foto : Agenzia Nova / Marco MinnaManifestazione del centro destra con i leader Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Antonio Tajani
Manifestazione del centro destra con i leader Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Antonio Tajani - Sputnik Italia, 1920, 21.02.2021
Seguici su
Indignazione bipartisan nei confronti delle parole di disprezzo utilizzate dall'accademico. Il Capo di Stato ha telefonato alla leader di centro-destra per esprimerle solidarietà.

Giorgia Meloni finisce nel mirino di un docente universitario che la definisce una "pesciaiola ignorante che non può rivolgersi da pari a pari a uno come Mario Draghi". Nel suo intervento alla trasmissione Bene bene Male male di Controradio, Giovanni Gozzini, professore di Storia all'Università di Siena, si è poi scusato con la categoria, manifestando il suo "dispiacere per dover offendere questi negozianti", lanciando pesanti improperi come "rana dalla bocca larga, vacca, scrofa, peracottara" alla presidente di Fratelli d'Italia. 

La solidarietà di Mattarella

Per queste parole il docente ha suscitato un'indignazione bipartisan e manifestazioni di vicinanza alla leader di centrodestra. Il Presidente della Repubblica ha telefonato a Giorgia Meloni per esprimerle solidarietà. 

"Ringrazio il Presidente Mattarella che mi ha telefonato per esprimermi personalmente la sua solidarietà in seguito agli insulti osceni oggi ricevuti. È un gesto che ho apprezzato molto, e che ribadisce con fermezza il limite invalicabile, in una democrazia, tra critica e violenza", ha scritto la Meloni in un tweet. 

Indignazione bipartisan

L'episodio è stato condannato non solo dal centrodestra, ma anche da personalità del centrosinistra e delle istituzioni, che lamentano il pericoloso clima d'odio di cui le donne sono le maggiori vittime, paragonando gli insulti alla Meloni a quelli recentemente ricevuti dalla senatrice a vita Liliana Segre. 

"Vorrei vivere un dibattito politico nel quale si combattono le idee avverse o si giudicano le idee altrui senza insultarsi. Siamo ancora molto lontani", ha scritto in un post l'onorevole del PD Emanuele Fiano. 

Anche Giovanni Grasso, il portavoce di Sergio Mattarella, ha stigmatizzato gli insulti a Giorgia Meloni. 

"Gli auguri di morte a Liliana Segre che si vaccina. Ora questo qui contro l'on. Meloni. Contro le donne è sempre più facile... Non sarebbe ora di smetterla?"

​Giorgia Meloni è stata presa di mira per aver votato contro la fiducia al presidente Mario Draghi. Durante le votazioni in Senato e alla Camera dei Deputati, Fratelli d'Italia è stato l'unico gruppo parlamentare a votare in maniera compatta il No al nuovo esecutivo. 

 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала