Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid, Salvini: "No ai lockdown ingiustificati e generalizzati"

Matteo Salvini  - Sputnik Italia, 1920, 20.02.2021
Seguici su
Il leader del Carroccio ha manifestato contrarietà rispetto alle indiscrezioni su una possibile zona arancione generalizzata per tutto il territorio italiano.

Il segretario della Lega Matteo Salvini si è espresso quest'oggi sull'eventualità di una nuova zona arancione per tutto il territorio nazionale italiano.

In un post su Facebook, il leader del Carroccio ha sollevato più di qualche perplessità in merito a tale ipotesi, auspicando un'intervento più mirato sulle zone di maggiore rischio:

"Zona arancione in tutta Italia? Basta con gli annunci, gli allarmi e le paure preventive che hanno caratterizzato gli ultimi mesi, se ci sono zone più a rischio si intervenga in modo rapido e circoscritto, si acceleri sul piano vaccinale ma non si getti nel panico l'intero Paese", ha scritto Salvini.

L'ex ministro dell'Interno ha quindi sottolineato che "il diritto alla Salute viene prima di tutto" e ha ribadito che la Lega si atterrà alle "indicazioni della comunità scientifica".

La possibile zona arancione

Il 25 febbraio scade il divieto di spostamento tra le regioni, l'ultimo provvedimento dell'esecutivo Conte. Il peggioramento della situazione epidemiologica, emerso dai dati sul monitoraggio settimanale dell'Istituto superiore della Sanità (Iss) pubblicati venerdì, fa pensare ad un prolungamento dello stop, ma le regioni potrebbero chiedere una variazione del sistema di colorazione. 

Secondo indiscrezioni trapelate dalla stampa, l'indirizzo delle regioni, che questo pomeriggio si riuniscono, è quello di chiedere l'estensione del divieto di spostamento inter-regionale almeno fino al 5 marzo e una strategia di contenimento omogenea per tutti i territori. Stop alle diverse colorazioni, quindi, e piuttosto disporre un'unica colorazione arancione su tutto il territorio per un mese, in modo da frenare la diffusione delle varianti.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала