Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Previsione di un epidemiologo francese: "pandemia Covid sotto controllo non prima dell'estate 2022"

© EcdcMappa aggiornata sulla positività al Covid del centro europeo per la prevenzione ed il controllo delle malattie
Mappa aggiornata sulla positività al Covid del centro europeo per la prevenzione ed il controllo delle malattie - Sputnik Italia, 1920, 19.02.2021
Seguici su
Ecco quali sono le previsioni di un epidemiologo francese sulle nuove varianti e sui vaccini anti-Covid.

Il ritorno alla normalità non sarà possibile prima dell'estate 2022. E' questa la previsione di un epidemiologo francese, Didier Pittet. Prima di allora si potrà tentare un ritorno alla normalità, "tornando a teatro" e riprendendo "altre attività sociali, ma sarà necessario fare attenzione alle nuove varianti. 

"E' nell'estate del 2022 che si potrà tracciare un vero e proprio bilancio della situazione e tutto sarà più facile", ha dichiarato a France Inter il professore, direttore del Programma di controllo delle infezioni e del Centro di collaborazione dell'OMS sulla sicurezza dei pazienti.

Un primo bilancio della campagna di vaccinazione si potrà avere all'inizio dell'estate, ma bisognerà fare attenzione per i prossimi due mesi "perché siamo ancora in inverno e sappiamo che i virus respiratori amano questo periodo".

Esattamente come l'anno scorso la tregua estiva finirà verso l'autunno con la riapertura delle scuole e non è esclusa la comparsa di nuove varianti a cui si dovrà provvedere con nuovi vaccini

"Ma poi ci avvieremo verso l'autunno e ci saranno sicuramente altre varianti, forse ci vorranno altri vaccini, bisognerà superare un autunno che non sarà ancora un autunno normale", ha detto. 

Il bilancio della pandemia di coronavirus nel mondo è di 110.002.089 casi accertati di contagio e 2.432.607 decessi legati a complicazioni legati all'infezione Covid-19. Il paese con più persone positive e decessi sono gli Stati Uniti, seguiti da India e Brasile per i contagi, mentre il Messico è la terza nazione per numero di vittime dopo il Brasile, seguito da India, Regno Unito e Italia. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала