Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Mafie, muore "Don Raffaè" il padre della Nuova Camorra Organizzata

Raffaele Cutolo - Sputnik Italia, 1920, 18.02.2021
Seguici su
Malato da tempo, il boss Raffaele Cutolo era stato trasferito ad agosto all'ospedale del carcere di Parma. Stava scontando l'ergastolo al 41 bis. Lo scorso aprile aveva chiesto la scarcerazione per il rischio Covid-19.

Raffaele Cutolo è morto nel reparto sanitario del carcere di Parma. Il capo della Nuova Camorra Organizzata (NCO) si è spento a causa di una lunga malattia all'età di 80 anni, 58 dei quali trascorsi in carcere, sotto il regime del 41 bis. O' professore, così era chiamato dagli altri detenuti, perché l'unico che sapeva leggere e scrivere, non si è mai pentito ed è morto senza rivedere la moglie. Il cantautore Fabrizio De Andrè gli aveva dedicato la sua canzone capolavoro "Don Rafaè". 

Secondo quanto riporta Ansa, citando fonti della Polizia Penitenziaria, il decesso è avvenuto alle 20.21 di mercoledì sera. Negli ultimi tempi le sue condizioni si erano aggravate. Per questa ragione il boss della NCO aveva chiesto ad aprile 2020 di essere scarcerato a causa dell'emergenza Covid-19.

La strage di via D'Amelio - Sputnik Italia, 1920, 23.04.2020
Mafiosi scarcerati per l'emergenza Covid-19: chi ha ottenuto i domiciliari e chi potrebbe finirci
Il tribunale di Sorveglianza di Bologna ha respinto la ricorso della difesa per il rinvio della pena a detenzione domiciliare, considerando il boss ancora pericoloso in quanto figura carismatica fra i gruppi criminali che si rifanno alla NCO. Inoltre risultava la compatibilità fra le patologie sofferte e il regime carcerario. 

La storia di Cutolo

Cutolo è una figura leggendaria per la criminalità partenopea che si rifà alla sua figura di capo e fondatore della camorra. In carcere a 22 anni per l'omicidio di Mario Viscido, don Raffaè fonda la NCO in carcere. Lui, il capo dei capi, è "il vangelo". Sotto di lui, ai suoi ordini, ci sono i "santisti" e i "capizona" di un'organizzazione criminale di massa. 

Nella sua carriera, durante due brevi parentesi di fuga e latitanza, si renderà responsabile di numerosi omicidi e avrà rapporti con altre organizzazioni criminali come la Banda della Magliana. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала