Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Renzi commenta il discorso di Draghi: "Aprire la crisi? Ne valeva la pena"

© Foto : Camera dei DeputatiMatteo Renzi al termine delle consultazioni con Roberto Fico
Matteo Renzi al termine delle consultazioni con Roberto Fico - Sputnik Italia, 1920, 17.02.2021
Seguici su
Il leader di Italia Viva sul discorso del premier al Senato: "Dà una visione per i prossimi anni". E sugli equilibri politici in Parlamento scommette: "Al centro si aprirà un'area liberal democratica riformista" con Italia viva che può essere "promotrice e aggregatrice".

Ci sono stati tanti applausi, anche se non è mancato qualche “buu” quando il nuovo premier Mario Draghi, nel suo primo discorso al Senato, ha citato il predecessore, Giuseppe Conte, ringraziandolo per aver affrontato “una situazione di emergenza sanitaria ed economica come mai era accaduto dall'Unità d'Italia".

Un discorso lungo, durato quasi un’ora, con al centro la sfida della pandemia e quella della crisi economica che ha messo in ginocchio migliaia di famiglie e imprese. E poi i vaccini, l’ambiente, la scuola, il tributo alle vittime del virus e a tutti gli italiani che resistono. La fedeltà all’Europa e all’Euro, la visione atlantista e la parità di genere. Alle forze politiche ha chiesto passi avanti in direzione delle riforme e degli interventi urgenti per risolvere la crisi.

Per Renzi "valeva la pena aprire la crisi"

Per il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, si tratta di una “visione” che traccia il cammino per i prossimi due anni o anche di più.

“A chi ancora oggi si domanda: ma aveva senso aprire la crisi? Rispondo semplicemente di leggere il discorso del nuovo Premier. E direte insieme a noi: sì, ne valeva la pena”, scrive su Facebook l’ex premier che all’uscita da Palazzo Madama ha parlato con i cronisti di una “riorganizzazione della politica” nei prossimi anni.

"Se a sinistra si fa l'intergruppo Pd-M5s-Leu sulla linea Zingaretti-Bettini e i partiti a destra si europeizzano e diventato spendibili in Europa, - ha detto, citato dall’Adnkronos - al centro si apre un'area liberal democratica riformista che in Europa è rappresentata da Macron, Michel e Vestager". In questo scenario, assicura Renzi, "Italia viva può fare da promotrice e aggregatrice".

Le reazioni dei parlamentari di Italia Viva

“Chissà se qualcuno avrà ancora voglia di parlare di crisi incomprensibile, ora”, gli fa eco su Facebook il deputato di Iv, Luciano Nobili.

“Un grande intervento, profondamente politico”, scrive a proposito del discorso di Mario Draghi. “L’Italia è davvero in buone mani – continua il post del deputato - orgoglioso di Italia Viva che ha contribuito, con coraggio, ad affidargliela”.

“Grande senso dello Stato, amore e per il nostro Paese, attenzione al futuro dei nostri figli e nipoti. Questo emerge dall'intervento di Mario Draghi oggi al Senato, accanto alla concretezza delle cose da fare per affrontare l'emergenza, le inefficienze e i ritardi del Paese”, è stato invece il commento, affidato a Twitter, del coordinatore nazionale del partito, Ettore Rosato.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала