Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Lavoro, il ministro Orlando prepara l’agenda: ammortizzatori sociali, donne e giovani

Andrea Orlando - Sputnik Italia, 1920, 15.02.2021
Seguici su
Il ministro del Lavoro si getta a capofitto nella sua delicata mansione. All'orizzonte il termine della proroga ai licenziamenti e una crisi occupazionale senza precedenti.

Il primo atto del nuovo ministro del Lavoro Andrea Orlando (PD), è una doppia giornata di incontri con le parti sociali per ascoltare e fare il punto della situazione.

Orlando ringrazia il ministro Catalfo e ora prende le redini di un ministero che scotta e che nei prossimi mesi dovrà trovare le soluzioni a uno degli effetti principali causati dalla pandemia: il reset di decine di migliaia di posti di lavoro.

© AP Photo / SCOTT HEPPELLDisoccupati davanti ad un centro per l'impiego di Gateshead, England (File)
Lavoro, il ministro Orlando prepara l’agenda: ammortizzatori sociali, donne e giovani - Sputnik Italia, 1920, 15.02.2021
Disoccupati davanti ad un centro per l'impiego di Gateshead, England (File)

“Ho incontrato questo pomeriggio in videoconferenza i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil”, spiega su Facebook il ministro.

“Si tratta del primo di una serie di incontri che stiamo programmando con tutte le parti sociali, per avviare un’interlocuzione sulle questioni più stringenti e per la definizione dell’agenda del ministero”.

Orlando afferma che “dal confronto sono emerse una serie di questioni molto serie e importanti, aggravate dalla crisi economica e sociale che colpisce il Paese e che richiedono risposte urgenti ed efficaci. Gran parte dei temi emersi erano già oggetto dell’attenzione e del lavoro della ministra Catalfo che ringrazio. Alcuni sono il frutto dell’evoluzione e dei dati che sono emersi in queste settimane. Penso ai dati sulla disoccupazione che segnano un’impressionante crescita tra i giovani e le donne e che per questo reclamano misure urgenti e di respiro”.

Le misure di respiro e urgenti a cui pensa il ministro Orlando sono gli “ammortizzatori sociali” per chi ha perso il lavoro e la “crisi occupazionale di donne e giovani”.

“Questo è l’orizzonte sul quale credo sia urgente iniziare a muoverci“, conclude il ministro del Lavoro segnando un cambio di passo nell’approccio ai problemi del lavoro in Italia.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала