Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La rivolta delle donne Dem, Livia Turco: "Il Pd non sa più riconoscere il talento femminile"

Livia Turco - Sputnik Italia, 1920, 14.02.2021
Seguici su
Domani la riunione della conferenza nazionale delle donne Dem per parlare dell'assenza della componente femminile dalla delegazione di governo del Pd. Livia Turco a Sputnik Italia: "Fatto grave che deve far riflettere, ormai le correnti sono diventate organizzazioni di potere. Berlusconi? Onore al merito, ha saputo investire sulle donne".
Non si placano le polemiche sull’assenza della componente femminile nella delegazione del Pd al governo. Se ne discuterà domani in una riunione della conferenza nazionale delle donne Dem. “Non lasceremo passare quanto accaduto”, assicurano nel frattempo le rappresentanti del Pd che sono sul piede di guerra.

C’è chi, come Roberta Pinotti, parla di “sconfitta per tutti”, mentre Deborah Serracchiani, intervistata dal Messaggero, definisce “inammissibile” che non ci sia neppure una donna nella delegazione del Pd. Anche l’ex segretario del Pd e leader di Italia Viva, Matteo Renzi, si scaglia contro il suo vecchio partito e su La Stampa attacca: “Non riesce a proferire una parola credibile sul tema femminile”. Sullo stesso quotidiano Rosi Bindi parla addirittura di “sottomissione” delle donne Dem.

Donne parlano in una città italiana - Sputnik Italia, 1920, 08.02.2021
Le donne che lavorano? Fondamentali per la ripartenza ma penalizzate dalla pandemia

Insomma, il coro è univoco. Il leader Nicola Zingaretti cercherà di recuperare con le nomine dei sottosegretari, ma ormai la ferita è aperta. “Non bisogna diplomatizzare, è un fatto incomprensibile e molto grave, che mi addolora”, dice a Sputnik Italia l’ex ministro della Salute, Livia Turco, presidente della fondazione Nilde Iotti e impegnata da sempre per i diritti delle donne.

Il fatto che il Pd non sia riuscito ad esprimere “ministre” impone, secondo la rappresentante Dem, una “riflessione di fondo”.

“Queste cose accadono per due ragioni – spiega l’ex ministro - la prima è il modo di essere del partito, che pur essendo governato da una generazione giovane, non sa riconoscere il talento femminile”. “E poi – va avanti - il modo di essere del Pd che è un partito dove vige la logica delle correnti, che non sono più correnti culturali, ma vere e proprie organizzazioni di potere che decidono cosa fare e cosa no”.

Non manca, però, una stoccata alle colleghe: “In passato hanno accettato di essere messe in quota dalle correnti invece di fare squadra e mettersi in gioco come leader”.

Poi c’è il ruolo dei media che, accusa la presidente della fondazione Nilde Iotti, “spesso trattano le donne come figurine”. Il riferimento a Valentina Cuppi, sindaca di Marzabotto e presidente dell'assemblea dem, che secondo la Turco non sarebbe presa abbastanza in considerazione da giornali e tv.

Disoccupazione - Sputnik Italia, 1920, 06.02.2021
2020: anno nero del lavoro, le prime vittime donne e giovani

E a chi le fa notare che tra i partiti maggiori l’unico con una leader donna sia un partito di destra, replica che “non basta essere donne, ma che bisogna anche spendersi per le donne”.

“La leader di Fratelli d’Italia la stimo – va avanti - perché è una donna capace, ma la combatto”. Ma il fatto che nei partiti considerati “maschilisti”, come la Lega o Forza Italia, ci siano donne che si siano affermate, lascia pensare.

“Bisogna riconoscere l’onore al merito di un leader politico come Berlusconi – commenta Livia Turco - che ha investito sulle donne, loro poi sono state brave nell’esercizio della loro leadership”.

“Certo, bisogna poi vedere in cosa si traduce questo potere”, aggiunge. “Nel 2018 le leggi in favore delle donne, come il divorzio breve, il riconoscimento delle coppie di fatto, la legge sul dopo di noi, - rivendica – le ha fatte il Pd”.

La chiave per uscire dall’impasse e rilanciare il partito, secondo la Turco, sta nel ripartire dai territori e dai circoli, dove, assicura, “c’è una vera ricchezza di donne capaci che fanno politica attiva senza fare notizia”. “È su di loro – incalza - che il partito deve investire”. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала