Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Università di Pisa e Cnr sviluppano il letto intelligente che batte l'insonnia

Insonnia - Sputnik Italia, 1920, 11.02.2021
Seguici su
L'Ateneo di Pisa in collaborazione con l'Istituto di Fisiologia Clinica del Cnr hanno realizzato il prototipo di un letto intelligente testato dagli astronauti del progetto 'Sirius' della futura missione su Marte per il monitoraggio del sonno e del disturbo dell'insonnia. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista 'IEEE Access'.

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Pisa e dell’Istituto di fisiologia clinica (Ifc) del Cnr ha realizzato uno "Smart Bed" per il monitoraggio dell’insonnia e della qualità del sonno, il cui studio è stato pubblicato sulla rivista "IEEE Access". Il prototipo è stato testato durante la simulazione di una missione spaziale su Marte dagli astronauti del progetto “Sirius” dell’Accademia delle Scienze della Russia.

"Abbiamo sperimentato lo "Smart Bed" analizzando il sonno di sei aspiranti astronauti durante la simulazione di un viaggio interplanetario che li ha costretti a un drastico isolamento per tre mesi" ha spiegato Angelo Gemignani dell’Università di Pisa.

Risultati dello studio

© Foto : CNRUno dei prototipi di "Smart Bed" montanti all'interno del simulatore Sirius a IBMP, Mosca. Nello stesso setup sperimentale, negli anni passati sono stati condotti diversi esperimenti dal gruppo del Prof. Gemignani nell'ambito delle missioni MARS105 e MASR
Università di Pisa e Cnr sviluppano il letto intelligente che batte l'insonnia - Sputnik Italia, 1920, 11.02.2021
Uno dei prototipi di "Smart Bed" montanti all'interno del simulatore Sirius a IBMP, Mosca. Nello stesso setup sperimentale, negli anni passati sono stati condotti diversi esperimenti dal gruppo del Prof. Gemignani nell'ambito delle missioni MARS105 e MASR
I test effettuati hanno mostrato che il materasso, dotato di sensori, è in grado di rilevare la posizione ed i movimenti del corpo con affidabilità, insieme alla frequenza cardiaca e all'attività respiratoria. Questo prototipo ha poi il vantaggio di essere a basso costo e di conseguenza il prodotto può essere installato in qualsiasi abitazione.

I test effettuati in questo “laboratorio vivente” così particolare hanno evidenziato che il materasso dotato di sensori è in grado di rilevare in modo affidabile la posizione e i movimenti del corpo, la frequenza cardiaca e l'attività respiratoria oltre ad una serie di parametri ambientali come il rumore e la luminosità.

"Lo "Smart Bed" ci permesso di stimare la macrostruttura del sonno e di classificare correttamente quattro situazioni: se il letto è occupato, se la persona è sveglia, se in fase di sonno REM o non-REM. Si tratta di informazioni fondamentali per stimare un indice oggettivo di qualità del sonno e quindi, più in generale, della qualità di vita" precisa Gemignani.

Vantaggi sul lungo periodo

© Foto : CNRParticolare del prototipo di "Smart Bed" nel simulatore Sirius a IBMP, Mosca
Università di Pisa e Cnr sviluppano il letto intelligente che batte l'insonnia - Sputnik Italia, 1920, 11.02.2021
Particolare del prototipo di "Smart Bed" nel simulatore Sirius a IBMP, Mosca
Lo "Smart Bed" può fornire analisi periodiche (giornaliere, settimanali o mensili) che possono essere consultabili via web o app sullo smartphone. Questi continui controlli possono permettere ai medici e agli specialisti di valutare in modo continuativo gli effetti di terapie psicoterapeutiche o farmacologiche sulla qualità del sonno.

Il prototipo dello "Smart Bed" è stato realizzato nell’ambito del Progetto LAID finanziato dalla Regione Toscana in una partnership con alcune aziende del territorio, il Materassificio Montalese, EB Neuro e BP Engineering.

In precedenza i ricercatori dell'Istituto di Medicina Aerospaziale di Colonia hanno condotto uno studio sugli effetti nel cervello di ripetuti episodi di carenza di sonno durante la settimana lavorativa, affermando che l'assunzione di caffè può temporaneamente compensare agli effetti della mancanza di sonno sul cervello.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала