Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Russia si affida all'intelligenza artificiale come arma

© Sputnik . Ilia Pitalev / Vai alla galleria fotograficaUn drone russo
Un drone russo - Sputnik Italia, 1920, 10.02.2021
Seguici su
Secondo il ministro della Difesa, complessi robotici, droni e sistemi di controllo automatizzati all'avanguardia sono già spesso utilizzati nell'esercito russo durante l'addestramento al combattimento.

Parlando il 9 febbraio in un incontro con la leadership delle forze armate russe, il ministro della Difesa, Sergei Shoigu, ha annunciato che la Russia si concentrerà sull'introduzione delle tecnologie di intelligenza artificiale(AI) negli armamenti.

“L'anno scorso abbiamo eseguito l'ordine del comandante in capo supremo dato nel decreto del maggio 2012: la quota di armi moderne e attrezzature militari nelle truppe rappresenta il 70,1%. È ora necessario garantire l'introduzione delle tecnologie di intelligenza artificiale nelle armi che determinano l'immagine futura delle forze armate", ha affermato il ministro.

Robot e droni già al servizio dell'esercito

Il ministro ha anche specificato che complessi robotici, droni e sistemi di controllo automatizzati sono sempre più utilizzati nell'addestramento al combattimento.

Rappresentazione di un atomo di carbonio - Sputnik Italia, 1920, 05.01.2021
L'intelligenza artificiale risolve l'equazione di Schrödinger
A gennaio, un drone d'attacco russo all'avanguardia S-70 Okhotnik ("cacciatore" in italiano) ha condotto test di volo sulla catena montuosa di Achoulouk nell'oblast di Astrakhan. Bombe automatizzate da 500 chilogrammi sono state sganciate da uno spazio incorporato. Secondo fonti pubbliche, questo drone sviluppato dall'ufficio studio Soukhoï misura 14 metri di lunghezza e ha un'apertura alare di 19 metri. Il suo peso al decollo è di 20 tonnellate e la sua velocità massima raggiunge i 1.000 km/h.

Utilizza il moderno concetto di ala volante ed è realizzato con materiali speciali che lo rendono praticamente invisibile agli strumenti di rilevamento radar.

Le forze di pace russe nel Centro russo-turco per il controllo del cessate il fuoco in Nagorno-Karabakh usano i droni Forpost e Orlan-10 per garantire la non ripresa delle ostilità.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала