Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Myanmar, il Papa esorta i militari a liberare i prigionieri politici e tornare alla via democratica

© SputnikLa benedizione di Natale Urbi et Orbi di Papa Francesco
La benedizione di Natale Urbi et Orbi di Papa Francesco - Sputnik Italia, 1920, 08.02.2021
Seguici su
In Myanmar decine di migliaia di persone hanno partecipato alla terza giornata di manifestazioni contro la rimozione della leader eletta Aung San Suu Kyi.

Papa Francesco ha esortato stamane i leader militari del Myanmar a liberare i prigionieri politici e a riprendere il percorso "bruscamente interrotto" verso la democrazia.

Il Papa ha fatto il suo appello durante il suo discorso annuale al corpo diplomatico.

Il golpe militare in Myanmar

Le autorità militari birmane avevano accusato la Commissione elettorale e il partito Lega Nazionale per la Democrazia (LND) di aver falsificato le elezioni dello scorso 8 novembre, alle quali la NLD di Aung San Suu Kyi aveva ottenuto l’83 per cento dei seggi disponibili, e si erano rivolte alla Corte Suprema per contestare l'esito del voto.

Il 1 febbraio, a poche ore dall'apertura della prima sessione del nuovo Parlamento, i militari hanno arrestato i principali esponenti del governo, tra cui il presidente Win Myint e la premier Aun San Su Kyi.

Contestualmente sono stati arrestati diversi funzionari di partito, oltre a diverse personalità, tra cui attivisti e scrittori, legati in maniera diretta o indiretta al partito di governo, per un totale di 45 persone.

Con la presa di potere, i militari hanno dichiarato un anno di stato di emergenza e hanno sospeso tutti i voli domestici e internazionali fino al prossimo mese di giugno.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала