Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Libia, secondo Saleh le forze militari straniere verranno ‘presto’ ritirate

© Ufficio stampa ministero Esteri Russia / Vai alla galleria fotograficaIl presidente della Camera dei rappresentanti della Libia orientale, Aquila Saleh
Il presidente della Camera dei rappresentanti della Libia orientale, Aquila Saleh - Sputnik Italia, 1920, 08.02.2021
Seguici su
Il Presidente del Parlamento di Tobruk, Aguila Saleh Issa, ha dichiarato che la presenza militare straniera in Libia finirà presto.

Secondo un comunicato di domenica apparso sito web del parlamento, "tutto ciò che abbiamo sempre desiderato è il ritiro delle forze straniere, che avverrà nel prossimo futuro, e la distribuzione delle posizioni sovrane tra tutte le parti della Libia".

Saleh è tornato in Libia dal Cairo domenica ed è stato accolto da colleghi parlamentari e da membri dell'Esercito nazionale libico (LNA) all'aeroporto. Secondo il comunicato sul sito web del parlamento, Saleh ha detto al suo arrivo che dovrebbe essere data una possibilità al nuovo governo libico.

Sabato, Yassin Aktai, consigliere del presidente turco Recep Tayyip Erdogan, ha dichiarato a Sputnik che gli accordi della Turchia con il governo libico di accordo nazionale (GNA) e la presenza militare turca in Libia non saranno influenzati dall'elezione di un nuovo governo di transizione.

Tripoli, Libia. - Sputnik Italia, 1920, 05.02.2021
Voto all'ONU, eletta la nuova autorità esecutiva temporanea della Libia
Venerdì, il Libyan Political Dialogue Forum (LPDF), ospitato in Svizzera, ha eletto un governo di unità interinale che resterà in carica fino alle elezioni generali nazionali previste per il 24 dicembre. L'LPDF ha eletto Mohammad Younes Menfi, ex ambasciatore del GNA in Grecia, nuovo capo del Consiglio di Presidenza.

La Libia è stata divisa tra due governi opposti sin dal rovesciamento e dall'assassinio del leader Muammar Gheddafi nel 2011. Le amministrazioni note come Governo di Accordo Nazionale (GNA) e l’Esercito Nazionale Libico (LNA) controllano rispettivamente l'ovest del paese e l’est.

Nel novembre dello scorso anno le due parti hanno deciso di avviare colloqui guidati dalle Nazioni Unite per trovare una soluzione politica alla crisi. Il Libyan Political Dialogue Forum in Tunisia è iniziato quel mese con la partecipazione di 75 personalità pubbliche e politiche della Libia, delegate da tutte le regioni del Paese.

A metà novembre, i partecipanti al dialogo inter libico in Tunisia hanno concordato una road map per l'unificazione degli organi di potere statale nel Paese. Hanno inoltre convenuto che la data per le elezioni nazionali su base costituzionale dovrebbe essere il 24 dicembre 2021, 70 anni dopo la Dichiarazione di indipendenza della Libia.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала