Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Casa Bianca insiste: ritorno ad accordo nucleare se Iran per prima rispetta impegni

© AP Photo / HASAN SARBAKHSHIANL'impianto di arricchimento dell'uranio di Natanz, Iran
L'impianto di arricchimento dell'uranio di Natanz, Iran - Sputnik Italia, 1920, 08.02.2021
Seguici su
L'amministrazione Biden ha inviato segnali contrastanti riguardo alle intenzioni di rientrare nell'accordo nucleare iraniano, pianificando l'allentamento delle sanzioni contro Teheran senza revocarle e chiedendo allo stesso tempo che l'Iran torni ai suoi impegni. A sua volta l'Iran sostiene che Washington debba per prima togliere tutte le sanzioni.

Gli Stati Uniti si adegueranno al Piano d'azione globale congiunto solo dopo che lo avrà fatto l'Iran, ha detto la portavoce della Casa Bianca Jen Psaki.

"Se l'Iran ottemperasse pienamente ai suoi obblighi ai sensi del Piano d'azione globale congiunto, gli Stati Uniti farebbero lo stesso e poi lo utilizzerebbero come piattaforma per costruire un accordo più ampio e più forte che affronti anche altre aree di preoccupazione", ha detto la portavoce della Casa Bianca in una conferenza stampa.

La Psaki ha inoltre dato chiarimenti sulle osservazioni del presidente Biden, secondo cui gli Stati Uniti non avrebbero revocato le sanzioni schiaccianti contro l'Iran per riportare Teheran "al tavolo dei negoziati", rilevando l'assenza di un cambio di politica.

"Penso che se dovessimo annunciare un importante cambiamento di politica, lo faremmo in modo diverso da un accenno del presidente, ma nel complesso la sua posizione rimane esattamente quella che è stata", ha specificato la portavoce.

Nella sua intervista di domenica con la CBS, Biden ha annuito affermativamente dopo che gli è stato chiesto se l'Iran avrebbe dovuto "smettere prima di tutto di arricchire l'uranio" prima che gli Stati Uniti prendessero in considerazione un ritorno all'accordo nucleare.

​In precedenza sulla questione la guida suprema dello Stato iraniano, l'Ayatollah Ali Khamenei, aveva riferito che il primo passo con la revoca delle sanzioni spetta agli Stati Uniti, dopodichè Teheran tornerà al pieno rispetto dell'accordo nucleare. La stessa posizione è stata ribadita dal ministro degli Esteri iraniano.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала