Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Attaccato convoglio logistico per truppe Usa in Iraq: per media locali è segnale a Biden

© Foto : Iraq & Middle East Updates/twitter The US logistics convoy was stopped
The US logistics convoy was stopped - Sputnik Italia, 1920, 07.02.2021
Seguici su
L'amministrazione Biden ha chiesto al Pentagono di rivedere la decisione sul ridimensionamento delle truppe in Iraq e Afghanistan dell'ex presidente Trump. Il mese scorso i media siriani avevano riferito che le forze statunitensi presenti illegittimamente nel Paese avevano iniziato a costruire un'altra base militare in Siria orientale.

Un convoglio logistico che trasportava rifornimenti per le truppe della coalizione guidata dagli Stati Uniti in Iraq è stato colpito da un ordigno esplosivo improvvisato a circa 80 km a sud di Baghdad, segnala il canale televisivo libanese al-Mayadeen, riferendosi a fonti "vicine alle forze di resistenza irachene."

Secondo quanto riferito, l'ordigno esplosivo è esploso su una strada nell'area di al-Musayyib, una città a maggioranza sciita teatro di cruenti combattimenti tra le forze statunitensi e le milizie locali dopo l'invasione statunitense nel 2003.
Al-Alam News Network, un canale di notizie arabo che trasmette dall'Iran, afferma che fonti della sicurezza irachena hanno confermato che l'attacco è avvenuto sabato sera.

Non sono stati riferiti i dettagli sui danni subiti dal convoglio, né riportati i dati su feriti o eventuali vittime. Nessun gruppo ha rivendicato l'attacco.

A loro volta le forze statunitensi in Iraq non hanno rilasciato alcuna comunicazione sull'attacco subito.

L'amministrazione Biden ha subito pressioni per invertire il corso di Trump volto a ridurre drasticamente il numero di truppe statunitensi in varie zone di conflitto: di recente ha annullato i piani per il ritiro completo delle forze Nato dall'Afghanistan entro maggio 2021.

La scorsa settimana il Wall Street Journal ha riferito, citando funzionari della difesa, che l'amministrazione Biden potrebbe fermare i piani per la futura riduzione delle truppe nelle zone di conflitto in base al timore che il numero restante di soldati potrebbe essere insufficiente per implementare le operazioni "antiterrorismo" o addestrare le forze locali. Ufficialmente il Pentagono afferma che l'amministrazione non ha ancora preso una decisione definitiva né in Iraq né in Afghanistan.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала