Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sanremo senza pubblico, le reazioni di Emanuele Filiberto e Povia

Teatro Ariston - Sanremo - Sputnik Italia, 1920, 05.02.2021
Seguici su
Dopo la decisione del Cts anche la Rai ha ufficializzato che il Festival di Sanremo si terrà senza la presenza di pubblico nel teatro Ariston.

Sanremo quest'anno dovrà fare a meno del proprio pubblico, dopo che la Rai ha ufficializzato la decisione di mantenere l'Ariston vuoto durante i giorni del Festival per l'emergenza legata alla pandemia di Covid-19.

Una decisione che fa discutere e che porta a prendere posizioni agli antipodi due dei protagonisti delle passate edizioni della kermesse sanremese come il principe Emanuele Filiberto di Savoia e Povia.

Per il primo dei due cantanti, ex concorrente del Festival nel 2010 con il brano 'Italia amore mio', la decisione dei vertici della Rai non fa bene al Festival e alla musica in generale:

"Un cantante ha bisogno del pubblico, solo la televisione non è la stessa cosa. Un presentatore, un conduttore come Fiorello, che si appoggia molto alla platea per le sue battute, ha bisogno del pubblico. Vogliamo tutti fare i perbenisti e i politically correct, ma è ridicolo perché non è così che si combatte il virus", è stato il commento di Emanuele Filiberto all'Adnkronos dopo aver appreso la notizia.

Per il principe di Savoia a priorità dovrebbe essere quella di rafforzare le misure di prevenzione, senza però frenare la cultura in questo momento di sofferenza per l'Italia:

"Giusto fare comunque il festival, Sanremo deve andare avanti, l’industria della musica deve andare avanti, ma non è così che si combatte la pandemia perché l'unico modo per non far viaggiare il virus è adottare tutte le misure di sicurezza necessarie e tornare a vivere.L'idea della cultura che soffre, in questo momento storico, è un tema su cui Emanuele Filiberto insiste molto: "Io trovo che quello che sta succedendo sia un gran peccato, ha detto ancora Emanuele Filiberto, che ha poi escluso un suo possibile ritorno in futuro a Sanremo.

Un parere ben diverso quello di Giuseppe Povia, vincitore di Sanremo nel 2006, che, pur non mostrandosi entusiasta all'ipotesi di un Ariston completamente deserto, plaude alla decisione di Viale Mazzini di adottare delle misure così rigide:

''Se avessero aperto l'Ariston, avrebbero dato il via ad aprire i teatri e molti luoghi da concerto in genere. Io speravo lo facessero col teatro pieno e con le dovute norme ma poi la stampa si sarebbe appigliata al primo positivo al Covid e avrebbe crocifisso il Festival quindi hanno fatto bene dai.. '', ha dichiarato ironicamente all'Adnkronos Povia.

Amedeo Amadeus Sebastiani - Sputnik Italia, 1920, 30.01.2021
Sanremo, il dietrofront di Amadeus: avanti anche senza pubblico

Il Festival di Sanremo 2021

Il settantunesimo Festival di Sanremo si svolgerà al Teatro Ariston di Sanremo dal 2 al 6 marzo 2021 e sarà condotto, per il secondo anno consecutivo, da Amadeus, il quale sarà anche il direttore artistico; nel corso delle serate sarà affiancato ancora una volta da Fiorello, come avvenuto nell'edizione precedente.

Per la prima volta nella sua storia, la kermesse si svolgerà senza il pubblico in platea: nonostante una prima decisione riguardo la presenza di quest'ultimo nel rispetto delle misure di contenimento della pandemia di COVID-19, il 28 gennaio 2021 è intervenuto sulla questione tramite Twitter il ministro per i beni e le attività culturali Dario Franceschini, esprimendo il proprio dissenso; per tale motivo, la Rai e il comune di Sanremo hanno presentato il 1º febbraio successivo un protocollo che non prevede la presenza del pubblico né tutte le trasmissioni collegate alla manifestazione.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала