Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Migranti, studio: governo britannico "allo scuro" dei dati sull'immigrazione causa Covid

© AP Photo / Gareth FullerЛодка британской пограничной службы с мигрантами
Лодка британской пограничной службы с мигрантами - Sputnik Italia, 1920, 05.02.2021
Seguici su
L'indagine dell'Università di Oxford mostra che a causa della pandemia il governo di Londra avrebbe sperimentato importanti difficoltà nel raccogliere dati affidabili sui flussi migratori da e verso il Regno Unito.

La pandemia di Covid-19 ha reso molto più difficoltoso il calcolo delle statistiche sulla migrazione verso Regno Unito, con il governo che rimane all'oscuro della questione, ha affermato in uno studio l'Osservatorio sulla migrazione dell'Università di Oxford.

Nello studio viene affermato che al momento non esistono dati affidabili relativamente al numero di migranti che viaggiano da e verso la Gran Bretagna a causa delle interruzioni dovute alla pandemia.

Migranti e rifugiati aiutati dai membri dell'ONG spagnola Proactiva Oper Arms nel mar Mediterraneo nei pressi di Libia (foto d'archivio) - Sputnik Italia, 1920, 20.01.2021
Migranti, nel 2020 il triplo degli arrivi rispetto al 2019
La direttrice dell'Osservatorio sulla migrazione, Madeleine Sumption ha confermato che al momento persiste "un'incertezza assolutamente enorme su ciò che sta accadendo nell'ambito della migrazione, in quanto tutte le fonti di dati che normalmente utilizziamo sono state fortemente perturbate".

Secondo la professoressa Sumption, la pandemia ha reso il Paese "cieco proprio mentre il Regno Unito sta introducendo un nuovo sistema di immigrazione e ciò renderà più difficile comprendere gli impatti delle nuove politiche".

Lo studio mostra che, sebbene appaia abbastanza netto il calo della popolazione migrante del Regno Unito nel 2020, risulta probabile che le cifre siano state alterate proprio dalla situazione di emergenza.

L'Osservatorio ha quindi definito "non plausibile" lo studio effettuato dal governo di Londra sulla forza lavoro, secondo il quale la popolazione nata all'estero nel Regno Unito si aggirerebbe intorno ai 8,3 milioni, con un calo di 894.000 unità (10%) su base annua.

Il problema degli sbarchi nel Regno Unito

Nelle scorse settimane il ministro dell'Interno britannico Priti Patel ha annunciato un piano riguardante un giro di vite sui trafficanti di esseri umani, affermando che gli attraversamenti di migranti illegali hanno "tormentato" i governi per decenni.

Secondo Patel, nelle prossime settimane dovrebbe essere pubblicato un documento programmatico su un progetto relativo alla nuova legge sulla criminalizzazione degli sbarchi clandestini attraverso la Manica, che sarà seguito da una consultazione. La nuova norma dovrebbe essere annunciata nel corso dell'anno.

© AP Photo / Gareth FullerUn gruppo di migranti intercettati sul Canale della Manica
Migranti, studio: governo britannico allo scuro dei dati sull'immigrazione causa Covid - Sputnik Italia, 1920, 05.02.2021
Un gruppo di migranti intercettati sul Canale della Manica

La scorsa estate, circa 5.000 persone hanno attraversato la Manica su gommoni e piccole imbarcazioni prima di chiedere asilo nel Regno Unito, un aumento significativo rispetto ai 1.890 richiedenti asilo che sono entrati in Gran Bretagna durante tutto il 2019.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала