Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid, Boccia: con sistema a fasce Rt sotto controllo, su mobilità tra regioni decide nuovo governo

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaSemaforo
Semaforo - Sputnik Italia, 1920, 05.02.2021
Seguici su
Lo ha scritto il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, in una nota inviata alla Conferenza delle regioni, mentre fa discutere la richiesta di consentire ai ristoranti in zona gialla di rimanere aperti fino alle 22.

"Il sistema degli interventi territoriali per fasce ci consente di mantenere un indice di contagio in linea con quello della settimana scorsa, con un RT a 0,84. Questo modello, come ho scritto in una nota inviata oggi alla Conferenza delle Regioni, ci ha evitato nuovi lockdown nazionali”, ha scritto il ministro sul proprio account Facebook, invitando a “tenere sempre alta la guardia”.

Riguardo al divieto di mobilità tra regioni, in scadenza il prossimo 15 febbraio, Boccia ha precisato: “Sarà il nuovo governo a fare una valutazione, sulla base del quadro epidemiologico, sulla mobilità tra le Regioni nelle diverse fasce e in particolar modo in fascia gialla, anche perché eventuali misure limitative, necessitano di un apposito decreto”.

 

Il Cts frena sui ristoranti aperti fino alle 22 in zona gialla

Oggi il governatore della Liguria, Giovanni Toti, aveva dato per certo il parere favorevole del Comitato tecnico scientifico ai ristoranti aperti la sera in zona gialla, prima che arrivasse la risposta del Cts alla richiesta del ministero dello Sviluppo economico sulla “riapertura di pubblici esercizi”.

"Non c'è alcun via libera del Comitato Tecnico Scientifico alla riapertura della ristorazione nelle zone e negli orari che attualmente ne prevedono la chiusura. Nel verbale della riunione del CTS del 26 gennaio 2021 vi sono indicate, anzi, alcune considerazioni sul rafforzamento delle misure restrittive, adeguandole alle caratteristiche strutturali dei locali e alla tipologia del servizio reso", si legge nella nota. Per una “rimodulazione delle misure previste nelle diverse fasce di rischio si rimanda alle valutazioni del decisore politico", ha aggiunto il Cts.

Immediata la replica del governatore Toti, che ha denunciato “l’ennesimo episodio di confusione”.  

Il Covid in Italia

Nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 14.218 casi di coronavirus e 377 morti. Dall'inizio della pandemia sono stati confermati 2.611.659 casi di positività e 90.618 decessi.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала