Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

"Sei una schiava", segregava la figlia 15enne obbligata a nozze: condannata la madre

© Foto : PixabayViolenza sui minori
Violenza sui minori - Sputnik Italia, 1920, 03.02.2021
Seguici su
Condannata a un anno e quattro mesi di carcere la mamma di Rashida, la ragazzina di Torino segregata per sposare uno sconosciuto. Tre giorni prima delle nozze aveva chiamato il telefono azzurro.

Dopo la morte del marito, la madre di Rashida, una ragazzina di 15 anni di origine egiziane, aveva deciso che fosse arrivato il momento per la figlia di convolare a nozze e aveva combinato un matrimonio per l'adolescente con un uomo a lei sconosciuto e molto più grande d'età. 
Dinnanzi all'ostinatezza della figlia a non voler accettare un marito, la madre la segrega in casa. Rashida si salva in extremis chiamando il telefono azzurro tre giorni prima del matrimonio. Le nozze, organizzate nei minimi dettagli e secondo la trazione dall'ignoto futuro marito vanno a monte e inizia il lavoro degli inquirenti.

L'isola Lesbos: i bambini che si giocano - Sputnik Italia, 1920, 18.11.2020
Europa, 18 milioni di bambini vittime di violenza
Dalle indagini emerge una situazione di violenza e maltrattamenti costante nei confronti della minore, privata della libertà di uscire con le amiche o vestirsi come voleva. L'esasperazione per le privazioni subite aveva spinto la ragazzina a tentare di togliersi la vita. Da questa situazione il pm  Dionigi Tibone formula l'accusa di maltrattamenti su minore e chiede la condanna della madre a due anni di carcere. 

Oggi arriva la decisione della corte che riduce la pena a un anno e quattro mesi. La ragazzina aveva trascorso un periodo all'interno di una comunità ma all'inizio del lockdown sarebbe tornata a casa per presunti problemi di salute della madre. Il rientro in famiglia avrebbe però causato nuovamente forti limitazioni, ma il tribunale di Torino non ha riconosciuto le nuove accuse sollevate dalla legale della ragazza, Isabella Nacci. Rashida, nonostante tutto, ha espresso preoccupazione per la sorte della madre a cui, ha detto, di voler comunque bene.  

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала