Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Conte: "Tutto scritto, Renzi aveva un accordo con Berlusconi e Salvini". Ma Palazzo Chigi smentisce

© Filippo AttiliGiuseppe Conte a Palazzo Chigi
Giuseppe Conte a Palazzo Chigi - Sputnik Italia, 1920, 03.02.2021
Seguici su
Il Corriere della Sera riferisce l'indiscrezione di un ipotetico pentimento di Conte, dopo aver riferito ai suoi di un presunto accordo di Renzi con Berlusconi e Salvini per la fine del governo.

"Era tutto già scritto. Renzi aveva già un accordo col centrodestra. Salvini e Berlusconi gli hanno garantito che ci staranno, altri non potranno che accodarsi. A me era chiaro sin da subito, a qualcun altro forse no". Secondo quanto riferisce il Corriere, così Giuseppe Conte avrebbe commentato il game over del suo governo dopo la fumata nera al Colle e la convocazione di Mario Draghi. 

Un accordo tra Italia viva, partito di minoranza nell'alleanza gialloverde ma con una golden share nel governo, con il centrodestra per avere la testa di Conte. Da qui un ipotetico pentimento che il Corriere attribuisce all'ex premier. 

"Ho sbagliato a dimettermi, se non avessi fatto quel passo forse, ora...", si legge. 

Ai suoi ministri l'avvocato di Volturara Appula consegna poche parole. "Per citare il poeta, sono sereno..", avrebbe detto.

© Foto : FILIPPO ATTILIIl presidente Conte all'arrivo a Montecitorio
Conte: Tutto scritto, Renzi aveva un accordo con Berlusconi e Salvini. Ma Palazzo Chigi smentisce - Sputnik Italia, 1920, 03.02.2021
Il presidente Conte all'arrivo a Montecitorio

La smentita

Da Palazzo Chigi arriva la smentita tramite il portavoce di Conte Rocco Casalino. Nella nota viene sottolineata l'intenzione dell'ex premier di mantenere il silenzio per non interferire con la delicata fase che il Paese attraversa. 

"Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, dopo le dimissioni rassegnate al Capo dello Stato, ha ritenuto di non dover assumere alcun ruolo o posizione pubblica in questa delicata fase per il Paese, nel rispetto dell’impegno profuso dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dal Presidente della Camera Roberto Fico", si legge nel comunicato. "Come ricordato nei giorni scorsi - prosegue la nota - il Presidente del Consiglio non ritiene di dover rilasciare dichiarazioni mantenendo invece il doveroso riserbo sulla evoluzione della crisi di governo".

La posizione ufficiale di Giuseppe Conte è quella del massimo riserbo e di smentita di indiscrezioni trapelate ufficiosamente dalla stampa. 

Le trattative

Matteo Salvini - Sputnik Italia, 1920, 03.02.2021
Salvini: "Non firmeremo una cambiale in bianco su Draghi. Al voto a maggio o giugno"
La lunga giornata di trattative di martedì è stata segnata da un lungo scontro tra le forze dell'ex maggioranza con i vecchi alleati di Italia viva, nel tentativo di ricucire e porre le basi per un solido governo. A metà pomeriggio Renzi dichiara di essere "stupito dalla chiusura della maggioranza", ma il vicesegretario del PD, Andrea Orlando, lo smentisce. La sensazione di molti è che Italia viva punti a far cadere il governo e che abbia la garanzia in tasca per nuove elezioni, riferisce il Corriere. Il segnale arriva con l'addio di Carrelli al M5S che annuncia di andare nel gruppo misto per lanciare una propria iniziativa politica. Poco dopo si chiudono i tavoli e il presidente della Camera sarà ricevuto da Mattarella per comunicare l'esito negativo delle consultazioni.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала