Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Carelli: "Reggenza di Vito Crimi è un anomalia per il M5S"

CC BY-SA 2.0 / Ladyous / Palazzo MontecitorioIl Palazzo Montecitorio
Il Palazzo Montecitorio - Sputnik Italia, 1920, 03.02.2021
Seguici su
L'ormai ex parlamentare grillino si è detto convinto che l'annata dei pentastellati sarebbe potuta essere migliore qualora alla guida del Movimento fosse rimasto Luigi Di Maio.

La durata della reggenza di Vito Crimi in qualità di capo politico del M5S è da considerarsi come un'anomalia per quello che alle ultime elezioni politiche è stato il primo partito italiano.

Ad affermarlo è Emilio Carelli, ormai ex deputato pentastellato e ospite del programma TGtg sull'emittente Tv2000:

"Vito Crimi è un reggente. È un’anomalia che un Movimento importante, primo partito in parlamento come rappresentanza politica che ha preso quasi il 33%, abbia per un anno un capo politico reggente. Si sarebbe dovuto invece procedere in tempi rapidi alla elezione o alla nomina di un nuovo capo politico", sono state le parole del deputato.

Carelli ha quindi proseguito, esprimendosi apertamente sulla vicenda della rimozione dal ruolo di capo politico di Luigi Di Maio, che è stato definito "un perfetto compagno di viaggio":

"Mi è dispiaciuto che un anno fa abbia dovuto lasciare, attaccato dal fuoco amico, la guida politica del Movimento perché avremmo vissuto un anno migliore di quello vissuto", ha concluso.

© ph-ilkiodo2017Emilio Carelli insieme a Luigi di Maio
Carelli: Reggenza di Vito Crimi è un anomalia per il M5S - Sputnik Italia, 1920, 03.02.2021
Emilio Carelli insieme a Luigi di Maio

La fuoriuscita di Carelli dal M5S

Nella giornata di ieri Emilio Carelli ha reso noto il suo addio al Movimento 5 Stelle, annunciando la sua intenzione di approdare al Gruppo Misto della Camera dei Deputati con l'obiettivo di formare una nuova componente di centro destra che dovrebbe andarsi a chiamare "Centro - Popolari Italiani".

L'ex grillino ha definito il M5S un "Movimento che ha perso la sua anima" e ha riferito di aver preso la decisione in seguito ad una "lunga riflessione", culminata nel "triste spettacolo di queste ultime settimane", in cui si sarebbe consumato "il tentativo di compravendita di singoli parlamentari delle opposizioni o dei gruppi minori al solo fine di garantire la maggioranza".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала