Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

“Forse è solo questione di settimane”: Segretario di Stato Blinken sulla bomba atomica iraniana

© AP Photo / Susan WalshAntony Blinken
Antony Blinken - Sputnik Italia, 1920, 01.02.2021
Seguici su
Il Segretario di Stato USA Tony Blinken ha affermato che all’Iran potrebbero essere sufficienti poche settimane per avere il materiale necessario per la costruzione di armi nucleari.

Antony John Blinken, Segretario di Stato dell’Amministrazione Biden dal 26 gennaio, ha affermato che “all’Iran potrebbero bastare poche settimane per arrivare alla bomba atomica".

Le speranze per un rapido ritorno degli Stati Uniti all'accordo nucleare del ‘Piano d'azione congiunto globale’ (JCPOA - Joint Comprehensive Plan of Action), meglio noto come ‘Accordo per il nucleare iraniano’, erano state recentemente deluse a causa del battibecco tra Teheran e Washington su quale parte avrebbe dovuto iniziare per prima con le concessioni.

L'Iran afferma che gli Stati Uniti dovrebbero prima di tutto rimuovere le sanzioni dato che erano stati loro a uscire dal trattato unilateralmente, gli Stati Uniti sostengono invece che sia la Repubblica islamica a dover prima tornare agli obblighi sottoscritti ai sensi dell’accordo, pur se oramai stracciato.

Nella sua intervista con Andrea Mitchell per la NBC News, oggi, Blinken ha avvertito che a Teheran potrebbero bastare oramai poche settimane per arrivare a produrre abbastanza materiale fissile da poter realizzare un’arma nucleare, continuando a non rispettare le restrizioni imposte da quell’accordo.

Il Segretario di Stato americano ha per altro affermato che gli Stati Uniti sarebbero disposti a tornare al rispetto dell’accordo sul nucleare del 2015 se anche l’Iran farà un passo indietro, nonché la nuova Amministrazione sarebbe interessata a collaborare con gli alleati e partner statunitensi per giungere ad un accordo “di più lungo periodo e più solido” che comprenda anche altre questioni.

Pressato sulla questione se il rilascio degli americani attualmente detenuti sarebbe stata una condizione necessaria per un trattato nucleare ampliato, Blinken ha così commentato:

"Indipendentemente da qualsiasi accordo, quegli americani dovranno essere rilasciati. Punto. Ci concentreremo per assicurarci che tornino a casa in un modo o nell'altro".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала