Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Macron chiede a Londra di fare scelte tra gli alleati

© Sputnik . Sergey Guneev / Vai alla galleria fotograficaIl presidente francese Emmanuel Macron
Il presidente francese Emmanuel Macron - Sputnik Italia
Seguici su
Con la Brexit a pieno regime, il presidente francese Emmanuel Macron ha espresso critiche alla politica estera di Londra, invitando a fare scelte solide tra i suoi alleati.
"Quale politica vuole scegliere la Gran Bretagna? Non può essere il miglior alleato degli Stati Uniti, il miglior alleato della Ue e di Singapore [...] Deve scegliere un modello", ha detto Macron in un'intervista al Guardian ed altri media.

Il capo di Stato francese ha insistito sul fatto che "mezza incinta non è un concetto" ed ha aggiunto che vede un destino comune tra Francia e Regno Unito.

"Non sta a me decidere, ma vorrei relazioni buone e pacifiche. I nostri destini sono legati, il nostro modo di pensare è legato, i nostri ricercatori e le industrie lavorano insieme [...] Credo in un continente sovrano e Stati nazione; non credo nel neo-nazionalismo", ha detto Macron, aggiungendo di non credere che "il popolo britannico abbia un destino diverso dal nostro".

Il presidente francese ha ribadito di ritenere la Brexit un errore.

"Rispetto la sovranità del popolo e il popolo ha votato, quindi andava fatta, ma penso che il voto fosse basato su molte bugie e ora vediamo che ha reso le cose molto più difficili", ha detto Macron.

L'inquilino dell'Eliseo ha poi sostenuto di essere spesso considerato ingiustamente il colpevole dei dissidi tra Londra e l'Unione Europea.

"Ogni volta che c'è un problema con la Ue, gli inglesi amano odiare i francesi e me e ci ritengono responsabili. Ho accettato questo ruolo. A volte, quando sale la tensione, mi chiedo: "Perché io?" Forse mi dipingono più importante di quello che sono".

Il Regno Unito ha lasciato l'Unione Europea il 31 gennaio 2019, avviando il periodo di transizione di 11 mesi che ha dato sia a Londra che a Bruxelles il tempo di negoziare accordi per regolamentare varie questioni, in particolare i rapporti commerciali.

Dopo mesi di negoziazioni, entrambe le parti hanno raggiunto un accordo di partnership il 24 dicembre 2020, evitando in extremis la prospettiva di una Brexit senza accordo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала