Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Berlusconi sulla crisi di governo: Meglio non fare previsioni

© AP Photo / Gregorio BorgiaSilvio Berlusconi
Silvio Berlusconi - Sputnik Italia
Seguici su
Silvio Berlusconi dice la sua sulla crisi di governo in atto e spera in un governo di unità nazionale per governare tutti insieme, compreso quel Renzi del Patto del Nazareno.

Che idea si è fatto Silvio Berlusconi della crisi di governo in atto? E quali saranno le prossime mosse politiche?

Se da un lato Berlusconi dice di rispettare le scelte del Capo dello Stato che “non si giudicano”, dice intervistato dal Corriere della Sera, dall’altra non può non ritenere “un grave errore” il tentativo di riproporre “la maggioranza uscente”, tuttavia precisa che “non dipende dal presidente della Repubblica”.

E su come finirà la crisi lui, il Cavaliere, le idee le ha molto chiare:

“Se c’è una cosa che l’esperienza insegna davvero, è proprio di non fare previsioni, specie di questi tempi”.

Le divergenze nel centrodestra ci sono

Roberto Fico - Sputnik Italia
Fico: forze politiche disponibili ma serve altro giro di confronto
“Come ho detto innumerevoli volte, siamo una coalizione, non un partito unico. È normale che ci siano sensibilità diverse. Però siamo tutti d’accordo — e lo abbiamo detto al capo dello Stato — sul fatto che è necessario cambiare profondamente strada”, dice Berlusconi al Corriere della Sera a proposito del fatto che Fratelli d’Italia vorrebbe andare subito al voto per incassare la rendita di voti che i sondaggi elettorali gli pronosticano, mentre Salvini incerto oscilla tra un governo di centrodestra (che però al Senato ha 140 voti) e il voto.

Serve un governo di alto profilo

Per Berlusconi non servono le elezioni come gli chiedono gli alleati, ma un “governo di alto profilo, con tutte le forze migliori del Paese, mettendo da parte i conflitti e gli interessi di parte”.

Il Cavaliere è convinto dell’esigenza di un governo di unità nazionale e su questo ha trovato l’appoggio a sinistra di Matteo Renzi che se non ci sarà un governo politico, è prontissimo ad appoggiare un governo di unità nazionale.

Insomma, una sorta di strano Patto del Nazareno che al tempo della pandemia non può che nascere a distanza.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала