Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Un virus con un tasso di mortalità fino al 75% potrebbe causare la prossima pandemia

© Sputnik . Anton Vergoun / Vai alla galleria fotograficaMalati di Covid-19 in un ospedale russo (foto d'archivio)
Malati di Covid-19 in un ospedale russo (foto d'archivio) - Sputnik Italia
Seguici su
Le più grandi case farmaceutiche sono poco preparate per un'altra pandemia, avverte il rapporto biennale pubblicato dalla Access to Medicines Foundation. Il virus Nipah ha un tasso di mortalità fino al 75%.

Ad oggi più di due milioni di persone sono morte a causa del COVID-19. L'attuale pandemia ha sconvolto e rovinato la vita di centinaia di milioni di persone dall'inizio del 2020.

La crisi sanitaria nell'anno appena trascorso avrebbe potuto causare 40 milioni di morti se la SARS-CoV-2 fosse stata più virulenta e mortale e non fosse stata controllata. Lo hanno affermato i dipendenti dell'Organizzazione mondiale della sanità in un recente rapporto citato dal 'Guardian'.

Tuttavia attualmente esistono molti virus più pericolosi e uno di questi è il nipah. Un altro possibile focolaio, sempre in Cina, potrebbe innescare la prossima pandemia. "È motivo di grande preoccupazione" e può diffondersi in qualsiasi momento, afferma Jayasree K Iyer, direttore esecutivo della Access to Medicines Foundation.

"La prossima pandemia potrebbe essere dovuta a un'infezione resistente ai farmaci", ha aggiunto l'interlocutore del quotidiano.

Il Nipah può causare gravi problemi respiratori ed encefalite e ha un tasso di mortalità che varia dal 40 al 75% a seconda di dove si verifichi l'epidemia. I pipistrelli della frutta sono il suo ospite naturale.

È emerso per la prima volta nel 1999 a Nipah, una città della Malesia. All'epoca passò dai pipistrelli della frutta ai maiali e finì per infettare gli esseri umani. I suoi successivi focolai in Bangladesh e in India erano probabilmente legati al consumo di succo di palma da dattero.

Si tratta di una delle 10 malattie infettive, su un totale di 16, che ad oggi sono state individuate dall'OMS come il maggior pericolo per la salute pubblica. La fondazione spiega che il Nipah è stato incluso in questo gruppo perché attualmente non è stato avviato alcun progetto per sviluppare un vaccino contro tale virus.

La Access to Medicines Foundation è un'organizzazione senza scopo di lucro fondata dai governi del Regno Unito e dei Paesi Bassi e dalla Bill and Melinda Gates Foundation.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала