Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Google mette a disposizione locali aziendali per la campagna di vaccinazione anti-Covid negli USA

© AP Photo / Alastair GrantLogotipo di Google
Logotipo di Google - Sputnik Italia
Seguici su
Il CEO di Google ha annunciato investimenti per 150 milioni di dollari, un'ingente parte dei quali sarà speso per delle campagne per sensibilizzare alla vaccinazione.

La multinazionale Google ha reso noto di essere pronta a mettere a disposizione una serie di locali di proprietà della compagnia per la campagna di vaccinazione anti-Covid-19 negli Stati Uniti.

Ad annunciarlo è il CEO di Google e Alphabet Sundar Pichai con un lungo post nel suo blog:

"Per contribuire agli sforzi sulla vaccinazione, a partire dagli Stati Uniti, renderemo disponibili una selezione di strutture di Google - quali edifici, pargheggi e spazi aperti - per la campagna di vaccinazione. Questi siti saranno aperti a chiunque sulla base delle linee guida dettate dai singoli stati e dalle amministrazioni locali sul vaccino", si legge nel blog.

Stando a quanto riferito da Pichai, Google è pronta a mettere sul piatto qualcosa come 150 milioni di dollari per stimolare la campagna di vaccinazione ed in particolare sensibilizzare alla necessità di immunizzare una buona parte della popolazione.:

"Oggi annunciamo 100 milioni di dollari in borse di studio per la Fondazione CDC, per l'OMS e le no profit in giro per il mondo. Investiremo altri 50 milioni nelle partnership con le agenzie della sanità pubblica per raggiungere le comunità più sfavorite con le informazioni relative al vaccino", ha scritto ancora Pichai.

Google darà inizio ad una campagna a livello regionale e statale per aiutare i cittadini americani ad orientarsi sulla ricerca dei centri di vaccinazione più vicini:

"Includeremo dettagli quali la necessità o meno di fissare un appuntamento o di consultazione medica, la limitazione o meno dell'accesso a specifici gruppi, e la presenza di un accesso auto. Stiamo lavorando con dei partner come VaccineFinder.org, un'iniziativa del Boston Children Hospital, e altre fonti autorevoli, come le agenzie governative e le farmacie per raccogliere informazioni sui siti per la vaccinazione e renderle disponibili", ha concluso il CEO di Google.

Le autorità degli Stati Uniti hanno avviato una campagna di vaccinazione in tutto il Paese alla fine dello scorso anno, con i vaccini Pfizer-BioNTech e Moderna che sono stati autorizzati per l'uso emergenziale.

Al 23 gennaio sono state circa 20,5 milioni le dosi di vaccino anti-coronavirus somministrate negli Stati Uniti, stando alle fonti governative.

 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала