Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

A chi spetta l’assegno unico per i figli nel 2021?

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaUna famiglia durante l'autoisolamento a Mosca
Una famiglia durante l'autoisolamento a Mosca - Sputnik Italia
Seguici su
Arriva a luglio l'assegno unico per i figli, verrà inviato a casa dei contribuenti dipendenti e anche degli autonomi. Previsto per i figli fino a 21 anni.

Con la legge di bilancio approvata lo scorso mese di dicembre è stato introdotto anche l’assegno unico per i figli che ha un valore massimo di 250 euro.

L’assegno unico per i figli è diretto non solo ai lavoratori dipendenti, ma anche agli autonomi e agli incapienti con figli.

L’assegno unico per i figli prevede due componenti, una fissa e l’altra variabile legata al reddito complessivo dichiarato dal nucleo familiare.

Se non si dovessero verificare rinvii dell’ultima ora, l’assegno scatterà a partire dall’1 luglio 2021 nella forma di un bonifico mensile a tutte le famiglie che hanno figli fino a 21 anni di età.

L’assegno unico varia, comunque, anche in base all’età del soggetto. Ad esempio al superamento dei 18 anni del figlio si riceve in forma ridotta e non lo riceve più la famiglia ma direttamente il giovane per consentire con meno di 250 euro la sua indipendenza economica dalla famiglia con questi requisiti:

  • iscrizione all’università (anche se fuori corso? Non noto);
  • iscrizione a un corso professionale;
  • svolgimento di un tirocinio;
  • svolgimento del servizio civile universale (che riceve già un compenso);
  • lavoro con reddito basso (non è stato definito ancora un tetto massimo).
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала