Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La variante inglese in Italia, ecco dove si sta diffondendo

© AP Photo / Matt DunhamЖенщина в медицинской маске и плакат с призывом соблюдать социальную дистанцию на фоне скульптуры британского скульптора Дэвида Маха Out of Order в Лондоне, Великобритания
Женщина в медицинской маске и плакат с призывом соблюдать социальную дистанцию на фоне скульптуры британского скульптора Дэвида Маха Out of Order в Лондоне, Великобритания  - Sputnik Italia
Seguici su
Finora la variante proveniente dal Regno Unito è stata riscontrata in Lombardia, Veneto, Campania, Puglia e Abruzzo. E gli esperti temono che possa diventare dominante nel nostro Paese e in Europa.

Il consulente del ministro della Salute, Walter Ricciardi, si è detto “preoccupatissimo” per la variante inglese del virus, che ormai si è già diffusa in sessanta Paesi, compreso il nostro.

Ma dove si sono registrati i maggiori focolai legati a questa contagiosa variante del virus nella nostra Penisola?

A fare il punto è il sito Money.it, che parla di situazione preoccupante in Lombardia, soprattutto nelle province di Mantova e Cremona.

Finora la variante proveniente dal Regno Unito è stata riscontrata in Veneto, Campania, Puglia e Abruzzo.

Nelle due province lombarde dal 14 dicembre sono rientrati dall’Inghilterra almeno 250 persone. Tra queste sono dieci quelle entrate in contatto con la variante inglese, considerata più contagiosa del 70 per cento rispetto a quella tradizionale, mentre sarebbero sotto osservazione altri 18 tamponi per rintracciare il ceppo proveniente dal Brasile.

Oggi, in un’intervista all’Adnkronos Salute, è il virologo dell’università di Milano, Fabrizio Pregliasco, ad esprimere preoccupazione sulla possibilità che questa variante diventi “dominante nei contagi in Italia” e in Europa.

Il virologo plaude alla raccomandazione del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) e dei leader Ue, per evitare i viaggi non necessari, mentre ad impensierire è un altro ceppo del virus che ha provocato diversi focolai in Francia, in particolare all’ospedale di Compiègne, nell'Oise, a nord della Capitale Parigi, e in diversi altri ospedali del Paese dove la curva dei contagi si sta impennando negli ultimi giorni.

L’arrivo di altre mutazioni del virus, secondo Pregliasco, è una certezza.

Per questo, ha detto il virologo “è necessario implementare il sequenziamento” per mappare i genomi e identificare le nuove varianti.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала