Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Premier Conte plaude al ritorno degli Usa negli accordi di Parigi sul clima

© Foto : Filippo Attili / CC-BY-NC-SA 3.0 IT Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, partecipa alla sessione dei lavori della prima giornata. G20
 Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, partecipa alla sessione dei lavori della prima giornata. G20 - Sputnik Italia
Seguici su
Molto apprezzato e gradito dal capo del governo italiano uno dei primissimi decreti operativi firmati dal nuovo presidente americano Joe Biden, che sancisce il ritorno degli Stati Uniti agli accordi sul clima di Parigi, da cui era uscita la precedente amministrazione Trump.

Con un tweet il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha voluto esprime tutta la sua soddisfazione per una delle prime decisioni di rottura con l'amministrazione Trump del nuovo presidente democratico Joe Biden, che sancisce il ritorno degli Stati Uniti agli accordi sul clima di Parigi.

"E' una notizia fantastica il rientro negli accordi di Parigi del presidente Joe Biden. In virtù della presidenza del G20 e co-presidenza della Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP26), l'Italia non vede l'ora di lavorare con gli Stati Uniti per costruire un pianeta sostenibile e garantire un futuro migliore per le prossime generazioni," si legge nel tweet del premier Conte.

​In precedenza era stato riferito che il 26° vertice delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici si terrà dall'1 al 12 novembre 2021 in Scozia, a Glasgow, e sarà presieduto da Regno Unito e Italia.

All'inizio dello scorso aprile era stato posticipato al 2021 a seguito dello scoppio della pandemia di coronavirus. La Convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici include le intese per attuare gli accordi di Parigi.

L'accordo di Parigi sul clima è la prima intesa internazionale sul clima firmata da oltre 190 Paesi nel dicembre 2015 e definisce il piano d'azione globale per arginare il riscaldamento globale. L'accordo non implica la rinuncia totale ai combustibili fossili. Tuttavia tutte i Paesi aderenti devono adottare misure per ridurre le emissioni e adattare le tecnologie. Inoltre la quota di fonti energetiche rinnovabili dovrebbe essere sempre più presente negli approvvigionamenti energetici.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала