Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'Etna dà spettacolo: fontane di fuoco e due fiumi di lava - Video e foto

© Foto : Clara StatelloL'Etna erutta: fontane di lava dal cratere Sud-Est
L'Etna erutta: fontane di lava dal cratere Sud-Est - Sputnik Italia
Seguici su
L'intentissima attività stromboliana è iniziata dopo le 21 di lunedì sera e si è conclusa prima della mezzanotte. I boati del vulcano siciliano sono stati avvertiti dalla popolazione dei centri pedemontani.

Lunedì sera l'Etna è andata in scena con una tremenda eruzione vulcanica che ha tinto di rosso i cieli siciliani offrendo un meraviglioso spettacolo alle popolazioni locali. L'attività parossistica è iniziata nella serata di lunedì 18 gennaio con esplosioni dal cratere sommitale di sud-est. 

Fontane di magma sono esplose dalla bocca del vulcano dando inizio alla formazione di due colate, una rivolta verso Est e riversata nella Valle del Bove, e l'altra in direzione Nord. 

I potenti boati che hanno accompagnato l'attività stromboliana sono stati nettamente avvertiti dagli abitanti della fascia ionico-etnea. Significative anche le ampiezze del tremore vulcanico e del tremore infrasonico. 

L'eruzione, ben visibile da Catania a Taormina, si è conclusa rapidamente verso mezzanotte evolvendosi in un debole fiume di lava e in sporadiche emissioni di ceneri. La situazione in mattinata è del tutto tornata alla normalità, secondo quanto rende noto il professor Boris Benke, dell'Osservatorio INGV di Catania.

"L'attività è ritornata ai livelli modesti di prima, con una debole attività stromboliana e periodiche emissioni di cenere al Cratere di Sud-Est e sporadiche esplosioni al cratere Voragine, ogni tanto anche qualche debole emissione di cenere dal cratere Bocca Nuova", scrive Behncke su Facebook. 

Behncke ha pubblicato alcune immagini catturate durante l'attività vulcanica. 

Il giornalista catanese Sebastiano Gulisano ha pubblicato diversi scatti spettacolari dell'eruzione vista dalla cittadina di Riposto, porto dell'Etna. 

L'Etna, il vulcano più attivo d'Europa, ha ripreso la sua attività lo scorso 21 dicembre, con potenti esplosioni e colate laviche. L'attività eruttiva prosegue quasi quotidianamente dal cratere centrale con esplosioni di bassa intensità, visibili dai paesi etnei ma senza ripercussioni sui centri urbani.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала