Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'Europa non esclude la necessità del passaporto vaccinale per viaggiare

© AFP 2021 / Thierry CharlierCharles Michel, primo ministro del Belgio
Charles Michel, primo ministro del Belgio - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel non ha escluso l'introduzione nell'UE di passaporti vaccinali, e che portanno viaggiare solo coloro che sono stati vaccinati. Tuttavia, questo argomento è delicato e ha bisogno di essere discusso, il che sarà fatto dai leader dei paesi dell'UE la prossima settimana, ha spiegato.

Il servizio stampa del Consiglio Europeo ha presentato ai giornalisti alcune dichiarazioni di Michel rilasciate in un'intervista alla televisione pubblica olandese.

Rispondendo alle domande sull'introduzione dei passaporti vaccinali e la possibilità di viaggiare in futuro solo dopo aver assunto il vaccino, Michel ha affermato: "Non lo escludo".

Allo stesso tempo, il presidente del Consiglio europeo osservato che è una questione delicata per molti paesi europei: "Alcuni di loro avranno l'impressione che con un tale certificato abbiamo effettivamente deciso che la vaccinazione è obbligatoria, e molti paesi riterranno che sia meglio se la vaccinazione rimane volontaria".

Questa difficile questione sarà discussa dai leader dell'UE la prossima settimana, ha aggiunto Michel.

Il funzionario ha anche rilevato che tale discussione potrebbe avere due aspetti.

  • il primo riguarda l'introduzione di un certificato comunitario di vaccinazione
  • il secondo, di conseguenza, verte sulle tempistiche di introduzione del documento
"La domanda è quando un tale certificato dovrebbe essere realizzato", ha precisato Michel.

Secondo il presidente del Consiglio europeo, l'UE deve cooperare con i paesi terzi su questo tema: "Penso che probabilmente ci penseranno altri paesi fuori dall'Europa. Per questo è necessaria la cooperazione europea".

La Grecia guida il fronte del si

In precedenza il servizio stampa del primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis aveva dichiarato che Atene ha proposto all'Unione Europea di introdurre un certificato di vaccinazione digitale standard per garantire la libertà di spostamenti tra i paesi. Mitsotakis ha espresso la speranza che la proposta sarà implementata prima dell'inizio della stagione turistica. La lettera del premier greco è stata inviata, in particolare, al presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen. Mitsotakis ha specificato che la vaccinazione non dovrebbe essere una clausola obbligatoria per i viaggi, ma le persone che sono state vaccinate dovrebbero avere la possibilità viaggiare liberamente.

La questione dei certificati di vaccinazione contro il coronavirus per l'Unione Europea sarà discussa al prossimo vertice dei capi di stato dell'Unione Europea il 21 gennaio.

A fine dicembre, la Commissione Europea ha annunciato che essa, così come i Paesi dell'Unione Europea e l'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) stanno lavorando alla creazione di certificati per i vaccinati contro il coronavirus.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала