Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sondaggio politico, Italia Viva crolla al 2,4% e Renzi colpevole della crisi di governo

© REUTERS / Eric VidalMatteo Renzi
Matteo Renzi - Sputnik Italia
Seguici su
Chi è colpevole della crisi di governo in Italia? Matteo Renzi in cerca della poltrona più alta, o Conte che vuol mantenerla? Gli italiani si esprimono attraverso i sondaggi.

I dati principali del nuovo sondaggio politico di Ipsos per il Corriere della Sera evidenziano come Italia Viva avrebbe perso consenso elettorale crollando al 2,4%. Un dato sensibilmente al di sotto della supermedia di Youtrend che dava il partito di Matteo Renzi al 3,3%.

Secondo il sondaggio, inoltre, la colpa della crisi di governo è di Matteo Renzi per il 44% degli intervistati, i quali credono che l’ex premier mai eletto insegua solo ed esclusivamente i suoi interessi personali e del suo partito e non veramente quelli degli italiani.

Il 16%, tuttavia, ritiene che sono state questioni di merito ad aprire la crisi, mentre il 9% crede che si tratti di uno scontro personale tra Giuseppe Conte e Matteo Renzi. Per un 6%, poi, la colpa è di Conte e dei suoi interessi personali.

Al netto di ciò, secondo il sondaggio Ipsos, il 43% degli intervistati ritiene che l’esperienza di Conte al governo del paese debba proseguire. Gli fa da contro altare un 36% che ritiene l’esecutivo giallorosso al capolinea della sua storia. Ma il 21% non ha una opinione in merito, un dato che dimostra, quest’ultimo, il grande sconcerto e disorientamento che ha ingenerato negli italiani alle prese con una crisi che morde.

Un altro sondaggio mostra come il 50,2% degli italiani sarebbe orientato verso il voto subito.

Come vanno i partiti?

Per quanto riguarda i dati sulle preferenze partitiche degli italiani, ebbene spicca quel 10,2% di Forza Italia, che va a confermare quanto rilevato dal sondaggio Tecnè la scorsa settimana.

La Lega di Salvini è al 23,1%, mentre Fratelli d’Italia è al 15%. Il Partito democratico si colloca al secondo posto con il 19,9% e il Movimento 5 Stelle ottiene il 16,3% delle preferenze.

Salgono a sinistra Sinistra Italia/Leu al 3,5% ed anche Azione di Carlo Calenda con il 3,3%.

Da non sottovalutare l’area degli indecisi, che rappresenta il 39,1% degli intervistati. Come sempre rappresentano il “primo partito d’Italia”.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала