Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Senti un ronzio costante nelle orecchie? Probabilmente ti manca la vitamina B12

CC0 / / Orecchie
Orecchie - Sputnik Italia
Seguici su
Se hai un ronzio costante nelle orecchie, probabilmente hai l'acufene. In questo caso, i medici raccomandano una maggiore assunzione di vitamina B12 o cibi ricchi di questo nutriente. Ma qual è la relazione tra la carenza di vitamina B12 e questo fenomeno percettivo? Gli scienziati americani hanno trovato la risposta.

La vitamina B12 è una vitamina idrosolubile, nota anche come cobalamina. Svolge un ruolo chiave nel funzionamento del cervello e del sistema nervoso e nella formazione del sangue e di varie proteine. Produce anche DNA e globuli rossi.

Uno studio pubblicato nella National Library of Medicine e negli Stati Uniti National Institutes of Health ha studiato il ruolo della vitamina B12 nel trattamento di pazienti con acufene cronico, noto anche come acufene.

La malattia era già stata descritta nei papiri egizi del 6.000 a.C.

Le persone con acufene sentono suoni martellanti, fischi, ronzii o altri rumori nelle orecchie che non provengono da alcuna fonte esterna. Tutte queste percezioni hanno origine, in un modo o nell'altro, dall'interno della testa, secondo lo studio.

Durante la ricerca, hanno determinato la capacità delle orecchie dei volontari di percepire le vibrazioni di varie bande dello spettro udibile prima e dopo la terapia e determinato il livello di vitamina B12. Sul numero totale di pazienti con acufene, 17 persone (42,5%) hanno mostrato una carenza di vitamina B12 al di sotto del livello normale di 250 pg./ml.

"Un altro test ha mostrato che nel gruppo A, i pazienti con carenza di vitamina B12 hanno avuto miglioramenti significativi nel punteggio medio dell'indice di gravità del tinnito e nella scala analogica visiva (VAS) dopo la terapia a base di vitamina B12" Articolo.

"La vitamina B12 somministrata settimanalmente per sei settimane mostra un legame tra carenza di cobalamina e tinnito, suggerendo un ruolo terapeutico per la vitamina B12 nei pazienti con acufene carente di cobalamina", conclude lo studio.

La vitamina B12 produce mielina, una struttura multilamellare protettiva e isolante che circonda i nervi. La mancanza di vitamina B12 provoca il deterioramento della comunicazione tra i nervi, che può portare all'acufene, tra gli altri problemi di salute.

Un altro studio pubblicato su The American Journal of Otolaryngology concorda sul fatto che l'acufene sia correlato alla carenza di vitamina B12. I pazienti sono migliorati grazie a una terapia basata su di essa.
L'acuità del rumore del tinnito può variare da un ronzio basso a un fischio acuto e può verificarsi in una o entrambe le orecchie. In alcuni casi, il suono può essere così forte da influire persino sulla capacità di concentrazione.

"L'acufene può influire in modo significativo sulla qualità della vita. Anche se colpisce le persone in modo diverso", sottolinea la Mayo Clinic.

Per evitare problemi con la vitamina B12, si consiglia di consumare prodotti di origine animale. È anche possibile assumerla attraverso la cianocobalamina, una forma sintetica di vitamina B12 che può essere somministrata tramite iniezioni, pillole o spray nasale.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала