Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Iran minaccia di portare gli USA alla Corte dell'Aia per abusi su diplomatici iraniani all'estero

© AP Photo / Vahid SalemiBandiera iraniana, Iran, Teheran
Bandiera iraniana, Iran, Teheran - Sputnik Italia
Seguici su
Venerdì gli Stati Uniti hanno emesso nuove sanzioni contro organizzazioni e individui iraniani; sanzioni anche per aziende e persone straniere in affari con loro. Teheran stima che oltre 1.500 tra aziende e cittadini iraniani siano stati sanzionati. Ciò avviene nel mezzo di tensioni militari e politiche senza precedenti tra le due nazioni.

L'Iran ha ufficialmente informato gli Stati Uniti che presenterà una denuncia alla Corte internazionale di giustizia per le "azioni illegali" di Washington contro i suoi diplomatici all'estero se le molestie contro di loro non cesseranno. Lo ha annunciato il portavoce del ministero degli Esteri Saeed Khatibzadeh, citato dall'agenzia di stampa IRIB.

"Il governo statunitense ha perseguitato a lungo i diplomatici iraniani impiegati nelle organizzazioni internazionali con sede negli Stati Uniti e le loro famiglie, violando così il diritto internazionale e sabotando il lavoro dei diplomatici iraniani in diversi Paesi", ha detto il portavoce.

Secondo Khatibzadeh, attraverso la sua ambasciata svizzera l'Iran ha formalmente emesso una nota di ammonimento agli Stati Uniti per le loro "azioni illegali" contro i diplomatici iraniani attivi presso organizzazioni come le Nazioni Unite, la Banca mondiale e il Fondo monetario internazionale, tutte con sede negli USA.

Il portavoce ha aggiunto che "nonostante i suoi impegni a ospitare diverse organizzazioni internazionali, il governo degli Stati Uniti non è mai stato un degno Paese ospitane e nel corso della storia ha cercato di molestare i diplomatici dei Paesi con i quali vi sono delle differenze, le loro famiglie e i loro figli".

L'avvertimento arriva sulla scia di nuove sanzioni statunitensi emesse venerdì contro la Repubblica islamica, questa volta contro le organizzazioni del settore della difesa iraniana. Colpite anche aziende e persone cinesi e degli EAU in relazione alla vendita di prodotti siderurgici all'Iran e/o la collaborazione con le Linee di navigazione della Repubblica islamica dell'Iran.

L'uscente amministrazione Trump ha emesso un vortice sanzioni negli ultimi due mesi, prendendo di mira con una serie di pretesti dozzine di società e persone iraniane, russe e cinesi.

Le restrizioni arrivano in mezzo alle crescenti tensioni militari tra l'Iran e l'alleanza USA-Israele: Washington rinforza le sue pattuglie navali e aeree in Medio Oriente, incluso il Golfo Persico; Teheran è impegnata in esercitazioni navali su larga scala e ha rivelato l'esistenza di una nuova base missilistica sotterranea, che aiuterebbe a difendere il Paese in caso di provocazioni da parte dei suoi "demoniaci" avversari.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала