Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

"Il virus non esiste": maestra perde il posto di lavoro

© AP Photo / Alessandra TarantinoLezione in una delle scuole a Roma dopo la riapertura, Italia
Lezione in una delle scuole a Roma dopo la riapertura, Italia - Sputnik Italia
Seguici su
In tempi di Covid si può anche perdere il diritto al lavoro perché contrari all'uso della mascherina.

Le idee "rivoluzionarie" no-mask sono infatti costate caro alla maestra di Treviso Sabrina Pattarello, insegnante della scuola elementare “Giovanni XXIII” che era stata assunta con un contratto speciale dettato dall'emergenza Covid-19. Lo riporta Ansa.

Secondo il comitato dei genitori degli alunni, la maestra avrebbe invitato i bambini ad abbassare la mascherina in classe, affermando che il Covid è pericoloso solo per le persone anziane. Ciò aveva scatenato le proteste dei genitori, che erano sfociate addirittura in sit-in davanti alla scuola e nella richiesta di intervento del prefetto.

Ora la maestra è stata licenziata dopo un procedimento disciplinare avviato dal Ministero.

A darne notizia è stata la dirigente Lorella Zauli, che ha posto così fine ad un mese di polemiche annunciando la risoluzione del contratto: il 13 gennaio è stato l'ultimo giorno fra i banchi della Pattarello.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала