Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il Paraguay registra il vaccino russo anti-Covid "Sputnik V"

© Sputnik . Vladimir Pesnya / Vai alla galleria fotograficaVaccino russo contro coronavirus Sputnik V
Vaccino russo contro coronavirus Sputnik V - Sputnik Italia
Seguici su
Ad annunciarlo è stato il Fondo Russo per gli Investimenti Diretti, responsabile della commercializzazione all'estero del vaccino sviluppato dal Centro di Epidemiologia e Microbiologia "Gamaleya".

Il ministero della Salute paraguaiano ha approvato il vaccino russo contro il coronavirus Sputnik V; il vaccino è stato registrato secondo la procedura di autorizzazione all'uso di emergenza senza ulteriori sperimentazioni cliniche nel Paese sudamericano, ha comunicato oggi il Fondo Russo per gli Investimenti Diretti (RDIF).

"RDIF annuncia l'approvazione del vaccino russo Sputnik V contro il coronavirus da parte del ministero della Salute della Repubblica del Paraguay. Il vaccino è stato registrato secondo la procedura di autorizzazione all'uso di emergenza senza ulteriori sperimentazioni cliniche nel Paese", si afferma nel comunicato stampa del Fondo sovrano russo.

​La registrazione del vaccino da parte delle autorità paraguayane è stata commentata dal direttore del Fondo russo per gli Investimenti Diretti Kirill Dmitriev, le cui parole sono riportate nel comunicato.

"La registrazione del vaccino Sputnik V in Paraguay dimostra il crescente interesse dei Paesi latinoamericani per il vaccino russo sicuro ed efficace contro il coronavirus. Ci aspettiamo che anche altri Paesi della regione daranno presto l'autorizzazione e siamo pronti a creare nuove partnership per unire gli sforzi nella lotta contro la pandemia", ha affermato Dmitriev.

In precedenza il vaccino era stato registrato con la stessa procedura in Algeria, Argentina, Bolivia, Serbia, Palestina e Venezuela.

Vaccino russo anti-Covid "Sputnik V"

L'11 agosto scorso la Russia ha registrato il suo primo vaccino contro il Covid-19, chiamato Sputnik V e sviluppato dagli scienziati del Centro di Epidemiologia e Microbiologia "Gamaleya". Il farmaco è commercializzato dal Fondo Russo per gli Investimenti Diretti, responsabile della conduzione delle trattative sull'esportazione e produzione all'estero di questo farmaco.

Il vaccino è costituito da due componenti e il vettore utilizzato per indurre la risposta immunitaria dell'organismo si basa su un adenovirus umano. Il vaccino viene somministrato due volte, in un intervallo di 21 giorni. Negli studi clinici ha mostrato un'efficacia del 100% contro i casi gravi di Covid-19, ovvero nessuno dei soggetti vaccinati nei test ha contratto sintomi gravi della malattia se infettato dal coronavirus.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала