Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Bimba di 20 mesi diventa il donatrice di organi più giovane dell'India e salva cinque vite

© Sputnik . Константин Чалабов / Vai alla galleria fotograficaMedico chirurgo al lavoro
Medico chirurgo al lavoro - Sputnik Italia
Seguici su
Secondo la legge indiana, solo i parenti stretti della persona deceduta sono autorizzati a decidere se gli organi possono essere donati dopo la sua morte. L'India ora affronta una grave carenza di donatori di organi.

Una bambina di 20 mesi, che questa settimana è morta per le ferite riportate in un ospedale di Nuova Delhi, è diventata la donatrice di organi più giovane dell'India.

Secondo una dichiarazione del Ganga Ram Hospital di New Delhi giovedì, il cuore, il fegato, entrambi i reni ed entrambe le cornee del bambino sono stati trapiantati in altri cinque pazienti dopo la sua morte.

​“Durante la nostra permanenza in ospedale abbiamo incontrato molti pazienti che avevano un disperato bisogno di organi. Anche se abbiamo perso la persona amata, nostra figlia continua a vivere o migliorerà la qualità della vita dei pazienti bisognosi", ha detto il padre della bimba Ashish Kumar.

"Nonostante la perdita irreparabile della loro bambina, i genitori hanno avuto la magnanimità di donare i suoi organi", hanno detto i medici.

L'ospedale ha detto che più persone come i genitori della bimba sono necessarie per fare passi avanti nel tentativo di affrontare la crisi acuta dei donatori di organi che il paese sta affrontando.

“Con 0,26 per milione, l'India ha uno dei tassi di donazione di organi più bassi. In media, 500.000 indiani muoiono ogni anno a causa della mancanza di organi", ha osservato il dottor D. S. Rana, direttore del Sir Ganga Ram Hospital.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала