Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il Venezuela registra ufficialmente il vaccino russo anti-Covid "Sputnik V"

© Foto : RDIFProduzione del vaccino russo contro il coronavirus
Produzione del vaccino russo contro il coronavirus - Sputnik Italia
Seguici su
Il ministero della Salute del Venezuela ha registrato il vaccino russo contro il coronavirus SARS-CoV-2 "Sputnik V" nell'ambito di una procedura accelerata, si afferma in un comunicato del Fondo Russo per gli Investimenti Diretti e in un tweet dell'account ufficiale del preparato anti-Covid russo.

"Il Fondo Russo per gli Investimenti Diretti (RDIF, il fondo sovrano della Federazione Russa) annuncia la registrazione del vaccino russo Sputnik V contro il coronavirus da parte del ministero della Salute della Repubblica Bolivariana del Venezuela", si legge nel comunicato.

​Le forniture saranno garantite attraverso i partner internazionali di RDIF in India, Cina, Corea del Sud ed altri paesi.

"Accogliamo con favore la decisione del ministero della Salute venezuelano di approvare l'uso di "Sputnik V", un vaccino sicuro ed efficace che aiuterà a prevenire la diffusione del coronavirus. "Sputnik V" è già una parte importante del portafoglio nazionale di vaccini in diversi Paesi dell'America Latina. Attendiamo con impazienza nuovi partenariati sui vaccini con i Paesi della regione nelle prossime settimane", ha affermato Kirill Dmitriev, direttore del fondo sovrano russo.

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro aveva già annunciato che le prime 10 milioni di dosi di vaccino contro il coronavirus dovrebbero arrivare dalla Russia in Venezuela nel primo trimestre del 2021 e saranno distribuite gratuitamente alla popolazione.

In precedenza si era saputo che il Fondo Russo per Investimenti Diretti (RDIF) e la Uniao Quimica, una delle principali società farmaceutiche brasiliane, inviteranno tutti i Paesi dei Brics a creare una task force nella lotta contro il coronavirus e collaborare sui vaccini.

Vaccino russo anti-Covid "Sputnik V"

L'11 agosto scorso la Russia ha registrato il suo primo vaccino contro il Covid-19, chiamato Sputnik V e sviluppato dagli scienziati del Centro di Epidemiologia e Microbiologia "Gamaleya". Il farmaco è commercializzato dal Fondo Russo per gli Investimenti Diretti, responsabile della conduzione delle trattative sull'esportazione e produzione all'estero di questo farmaco.

Il vaccino è costituito da due componenti e il vettore utilizzato per indurre la risposta immunitaria dell'organismo si basa su un adenovirus umano. Il vaccino viene somministrato due volte, in un intervallo di 21 giorni. Negli studi clinici ha mostrato un'efficacia del 100% contro i casi gravi di Covid-19, ovvero nessuno dei soggetti vaccinati nei test ha contratto sintomi gravi della malattia se infettato dal coronavirus.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала